Mercoledì 20 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 25/08/2004

RIALZI A RIPETIZIONE DEL PREZZO DEL PETROLIO Uggè convoca la consulta dell’autotrasporto .

da "Il Messaggero Marittimo"

RIALZI A RIPETIZIONE DEL PREZZO DEL PETROLIO
Uggè convoca la consulta dell’autotrasporto .

Una riunione d’urgenza della Consulta per l’autotrasporto: a convocarla è il sottosegretario alle Infrastrutture Paolo Uggé, dopo i rialzi a ripetizione del prezzo del petrolio.
«La riunione - ha detto Uggé - è convocata per il primi di settembre, probabilmente per martedì 7, ed affronterà tra i primi punti una razionalizzazione e di una migliore organizzazione della rete distributiva, così da determinare meno sprechi e prezzi più vantaggiosi».
Oltre alla razionalizzazione della rete di approvvigionamento, aumentando ad esempio i punti vendita, «si tratta - secondo il sottosegretario - di dare un maggior impulso al trasporto combinato via mare e via ferrovia, e di limitare al massimo i viaggi a vuoto». Interventi su più fronti anche per fare da supporto alle azioni che il ministero delle Attività produttive sta mettendo a punto sul caro-petrolio e che «potrebbero riguardare una riduzione delle accise sui carburanti» dice Uggé.
«Ci vuole la volontà di tutte le parti in causa: sistema della produzione, operatori logistici e vettori. Distribuire in maniera migliore il traffico pesante di giorno e di notte significa anche una migliore organizzazione del settore lavoro con una maggiore flessibilità di orari. Eliminando i soggetti improduttivi, come ad esempio le agenzie di intermediazioni».
Non solo. «Si potrebbero spuntare prezzi decisamente migliori vendendo il gasolio nei supermercati. L’elevata concorrenza che si ingenera - è la tesi del sottosegretario con delega all’autotrasporto - porta a una riduzione dei prezzi. Tra il prezzo alla pompa e il prezzo extrarete passa una differenza di ben 220 lire al litro. Stipulando un accordo con le compagnie petrolifere presso 50 distributori che assicurano l’acquisto di ingenti quantità di gasolio, il prezzo spuntato sarebbe più contenuto calmierando il mercato».
Tutto questo in attesa da mesi che la Commissione Ue dia il via libera al regolamento che attua le Autostrade del Mare, ostacolato, a quanto pare, da un ricorso presentato a Bruxelles.
Un altro fronte sul quale intervenire è la razionalizzazione degli approvvigionamento per settore. Il sottosegretario Uggé ad esempio ha studiato attentamente la logistica ospedaliera già applicata in Germania che «su un utenza di 5.500 letti, ha dato risparmi per 6.000 miliardi di vecchie lire. Ha mai fatto caso a quanti mezzi entrano in un ospedale per rifornire di varie merci la struttura? Una logistica razionalizzata può portare a una forte riduzione dei viaggi e quindi a significativi risparmi». Su questo fronte, «il ministero delle Infrastrutture si sta muovendo in accordo con il ministero della Sanità e presto dovrebbe essere convocata una commissione interministeriale Infrastrutture-Sanità per dare risposte utili».

Mercoledì, 25 Agosto 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK