Sabato 20 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su
Singoli Quesiti 11/07/2019

Incidente grave con entrambi i conducenti incoscienti verificatosi dopo le 22, è obbligatorio il prelievo ematico ai fini degli esami tossicologici da parte delle ff.oo.?

Foto Blaco - Archivio ASAPS

Buongiorno spettabile Asaps ho un quesito da porvi. Incidente stradale frontale tra due veicoli dopo le ore 22:00, entrambi incoscienti ed in prognosi riservata, di cui uno in codice giallo e l'altro rosso oltretutto entrambi in pericolo di vita. Inoltre, all'interno del veicolo del conducente in codice rosso fuoriusciva un forte odore di alcool e rinvenuto sostanza stupefacente. Siccome ci sono molte discordanze nel mio reparto, la domanda è
dopo le ore 22 in un incidente stradale del genere con lesioni gravissime, è obbligatorio il prelievo ematico ai fini degli esami tossicologici da parte delle ff.oo. O bisogna avere il consenso da parte di qualche familiare, pm o avvocato? E' gradita circolare. Distinti saluti

email-Giussano (Mb)

***

(ASAPS) Il vigente codice della strada non prevede una obbligatorietà di accertamenti per la verifica alcol/stupefacenti in ragione di una determinata fascia oraria rispetto al momento in cui si è verificato l’evento.
Vero è, però, che la polizia giudiziaria deve raccogliere ed assicurare tutte le prove a disposizione dell’autorità giudiziaria procedente.
Fermo restanti le necessarie direttive del Comando di appartenenza, nel caso prospettato nel quesito si consiglia vivamente di procedere all’accertamento tramite prelievo ematico.
Quanto all’impossibilità di fornire il consenso informato, la giurisprudenza sull’argomento, così come le direttive delle singole Procure della Repubblica non sono omogenee.

Chi ritiene fondamentale il consenso, con l’impossibilità nell’ipotesi descritta in quesito di procedere salvo che il sangue non sia prelevato per motivi diagnostici.
Chi invece, ed è la soluzione condivisa da questa redazione, ritiene che si possa procedere egualmente.
Il consiglio è di sondare il parere della locale Procura della Repubblica. (ASAPS)

Giovedì, 11 Luglio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK