Lunedì 14 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 04/07/2019

di Luigi Altamura*
SEGGIOLINI ANTIABBANDONO: LA CIRCOLARE DEL MINISTERO DELL'INTERNO CHE CONFERMA L'INAPPLICABILITA' DELL'OBBLIGO DAL 1° LUGLIO E DELLE RELATIVE SANZIONI

Con la circolare nr. 200/A/5921/19/109/12/3/4 del 3 luglio 2019 il Ministero dell'Interno conferma quanto Asaps aveva anticipato nelle ultime settimane. Nessuna sanzione potrà essere comminata a chi non utilizza un seggiolino antiabbandono quando trasporta un minore di 4 anni. Tutto questo per la mancata emissione del decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che avrebbe dovuto definire le caratteristiche tecniche-costruttive dei nuovi dispositivi. Dal 1. luglio l'obbligo non entra in vigore, come comunicato dal MIT che evidenzia che "non potrà essere richiesto all'utenza di adempiere ad un obbligo ancora privo del contenuto essenziale". Come noto, lo schema di decreto è stato notificato alla Commissione Europea che, attraverso un circostanziato parere, ha richiesto all'Italia una risposta alle numerose osservazioni formulate. Per cui, l'estate 2019 non vedrà sanzioni per violazioni all'art. 172 comma 1-bis del Codice della Strada. Inutile dire che queste giornate da temperature sahariane e la tutela dei più piccoli, avrebbero meritato una attenzione maggiore sulla tempistica dell'emissione di un decreto attuativo, che deriva dalla legge nr. 117/2018, nota a tutti dall'ottobre scorso.

 

*Comandante Corpo Polizia Municipale di Verona
Dirigente Unità Organizzativa Protezione Civile Comune di Verona

 

>Ministero dell'Interno
Legge 1 ottobre 2018, n. 117, recante "Introduzione dell'obbligo di installazione di dispositivi per prevenire l'abbandono di bambini nei veicoli chiusi". Proroga del termine di entrata in vigore dell'obbligo di cui all'art. 172, comma 1-bis, codice della strada.
(Circ. n. 300/A/5921/19/109/12/3/4 del 3 luglio 2019)

 

 

Giovedì, 04 Luglio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK