Giovedì 26 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/08/2004

Fuori strada mentre parla al telefonino: è grave

da "Corriere Romagna"

Fuori strada mentre parla al telefonino: è grave

RIMINI - "Aiuto, aiuto". Le ultime parole pronunciate al telefonino prima di finire fuori strada e perdere i sensi. Stefania F., 34 anni, commessa di Poggio Berni, da ieri è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Rimini per le ferite riportate in un incidente stradale accaduto l’altra notte attorno all’1.45 lungo la via Circonvallazione ovest (davanti alla officina concessionaria Ford -Vernocchi). I familiari, angosciati per le condizioni della ragazza tenuta dai medici in coma farmacologico, vogliono cercare di capire bene quello che è successo, considerato che all’arrivo dei soccorritori non c’era nessuno sul posto. Eppure la dinamica del fatto lascia pensare al coinvolgimento di almeno un altro mezzo che probabilmente si è dato alla fuga. I congiunti della giovane donna rivolgono quindi un appello a quanti possano aver assistito all’incidente perché si rivolgano alle autorità o a loro stessi oppure si facciano vivi attraverso il Corriere (0541-354111).Stefania viaggiava alla guida di una Ford Ka di colore blu e, dopo una serata trascorsa con gli amici, stava facendo ritorno a casa percorrendo la strada con direzione Rimini-Santarcangelo. Nel tratto rettilineo che in quel punto prende il nome di via Circonvallazione Ovest deve essere successo qualcosa di insolito. La donna, solitamente prudente al volante, parlava al telefonino, senza auricolare né viva voce. All’improvviso ha gridato alla sua interlocutrice la doppia invocazione d’aiuto. Poi un gran rumore seguito da un inquietante silenzio.L’ambulanza del 118 e gli agenti accorsi sul posto per i rilievi non hanno trovato altri che la ragazza, sbalzata dalla vettura nell’urto. Secondo una prima sommaria ricostruzione la donna, in un tratto rettilineo, avrebbe perso il controllo del mezzo e sarebbe finita fuori strada dall’altra parte della carreggiata dopo aver attraversato tutte e quattro le corsie. L’ipotesi che un mezzo le si sia parato all’improvviso davanti sarebbe in grado di spiegare l’incidente considerato che le condizioni dell’asfalto in quel punto sono buone e che la donna ferita non era in condizioni-psicofisiche alterate, nè puÚ essere stata tradita da un colpo di sonno. Nell’attesa di notizie rassicuranti da parte dei medici, i familiari sperano nella collaborazione degli eventuali testimoni per capire almeno come sia potuto accadere l’incidente.
Lunedì, 30 Agosto 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK