Giovedì 20 Giugno 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi , Articoli 12/06/2019

Sono passati ben 9 anni dall’omicidio di Lorenzo il 2 giugno scorso, e come ogni anno abbiamo avuto la fortuna di passare questa ricorrenza con tanti amici nostri, dell’Associazione Lorenzo Guarnieri e di Lorenzo

Grazie a Stefania abbiamo scelto per ricordare Lorenzo una preghiera sull’AMORE.
Quell’amore che ha fatto tanto parte della sua vita. Di tempo Lore ne avuto troppo poco e non ha potuto conoscere tante forme di amore che la vita può donare.  Ma nei rapporti di amore che ha avuto, con la sua famiglia e con i suoi amici, ha sempre espresso tutta la sua bontà e il suo interesse sincero per gli altri.  La sua felicità è sempre dipesa dalla felicità delle persone che aveva vicino e questo significa saper amare. Significa anche saper vivere, perché l’unica vita che ha senso vivere è quella piena di amore. Il resto va e viene. Lorenzo è stato un bambino e poi un ragazzo che sapeva vivere e sapeva amare.

Sant’Agostino in una sua preghiera diceva che l’amore è tante cose diverse ma è anche “vita di chi muore.” E infatti, indipendentemente da ciò in cui ognuno di noi crede, è sotto i nostri occhi che l’amore di Lorenzo per noi e il nostro amore per lui sono ancora qui, in mezzo a noi. E sono tangibili più di tante altre cose che possiamo toccare.

In questi anni, tutti noi, ci siamo aggrappati all’amore! Lo abbiamo fatto la prima volta il 2 giugno del 2010, quando ci siamo ritrovati sgomenti e disperati per quello che era successo nella notte.  E da allora il 2 giugno del 2019 è stata la decima volta che ci siamo ritrovati, con il desiderio profondo di trascorrere questo giorno di nuovo insieme.


Tanti altri momenti abbiamo passato insieme in questi 9 anni, sempre uniti nell’impegno a migliorare noi stessi e la società di cui facciamo parte. Credo che questo sia stato il nostro denominatore comune: la volontà di diventare persone migliori nel nome di Lorenzo.

E’ proprio pensando a quanta strada abbiamo fatto insieme che abbiamo voluto ricordare Lorenzo in modo particolare, con una dedica intima e collettiva al tempo stesso.
Siamo tutti cambiati in questi anni. I giovani in particolare. Non più studenti adolescenti sognanti e anche un po’ spaesati del 2010 ma giovani adulti che hanno già preso tante decisioni importanti: di studio, di lavoro, di sport, di viaggi, di amicizie, di legami affettivi. Tante altre decisioni li aspettano e ci aspettano perché ognuno di noi oggi ha sicuramente molti progetti o sogni da portare avanti, di qualsiasi genere essi siano.


Ci siamo presi  5 minuti di assoluto silenzio, in solitudine ognuno con se stesso, nel campo di calcio dove abbiamo giocato poi il Torneo “Numero 10 in campo e fuori” e abbiamo scritto su un palloncino un’attività , un pensiero, un desiderio dedicato a Lorenzo, pensando a Lorenzo e dopo tutti insieme simbolicamente le abbiamo lanciate in cielo per farle arrivare a Lorenzo.

Con questa lettera scritta con il cuore a tre mani con Stefania e Valentina vogliamo anche ringraziare l’ASAPS tutta e in particolare il Presidente Giordano Biserni e il responsabile comunicazione Lorenzo Borselli, con i quali abbiamo condiviso tante battaglie contro la Violenza sulle strade ma soprattutto abbiamo trovato ascolto, amicizia e amore per la vita e la giustizia.

Questi nove anni non sono stati facili. Il percorso non è stato facile per nessuno, ma per noi familiari poter contare sull’affetto di tante persone come voi è stato vero e proprio ossigeno, in momenti in cui era difficile anche respirare. In questi anni Valentina, Stefania, ed io non ci siamo mai sentiti soli perché abbiamo sempre potuto contare sul vostro sostegno, sul vostro ascolto, sul vostro amore . E di questo vi saremo grati per sempre.

>VIDEO - I palloncini in volo, per Lorenzo Guarnieri

 



 

I palloncini in volo, per Lorenzo Guarnieri. Pensieri e parole per Lorenzo Guarnieri, a nove anni dalla sua scomparsa. Domenica mattina, oltre cento persone al campo di calcio della Sales, la società sportiva dove giocava il giovane rimasto ucciso in un incidente stradale nel 2010. Familiari ed amici hanno lasciato ricordi per Lorenzo scritti su decine di palloncini, che poi hanno preso il volo tutti insieme.
Lorenzo sempre nei cuori di noi tutti. (ASAPS)

Mercoledì, 12 Giugno 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK