Giovedì 26 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 03/09/2004

CASTELVOLTURNO, MUORE AGENTE DI POLIZIA NEL CORSO DI UN’OPERAZIONE. GRAVE IL COLLEGA.

CASTELVOLTURNO, MUORE AGENTE DI POLIZIA NEL CORSO DI UN’OPERAZIONE. GRAVE IL COLLEGA.

(ASAPS) CASTELVOLTURNO – C’è una trincea, nel nostro paese, che si chiama via Domizia, tra Caserta e Napoli. Qui, nel corso di una delle tante operazioni che ogni giorno gli uomini e donne in divisa portano a termine, è morto Pasquale D’Alessandro, 32 anni, di Minturno, mentre il suo collega di volante, Domenico Mallozzi, di 33 anni di Cosma e Damiano è rimasto gravemente ferito.

I due agenti, entrambi originari della confinante provincia di Latina, stavano effettuando un inseguimento e – secondo le prime indiscrezioni – sono rimasti coinvolti in un incidente stradale con un’Alfa 164 condotta da un 43enne di Caserta.

Pasquale è morto pochi istanti dopo il suo arrivo in ospedale: troppo gravi le ferite riportate, mentre dovrebbe cavarsela Domenico – nonostante le sue condizioni permangano serie ed i medici non abbiano ancora sciolto la prognosi – ora ricoverato nell’ospedale Pinetagrande di Castelvolturno.
La salma di Pasquale D’Alessandro è giunta a Minturno, dove, nel pomeriggio odierno saranno celebrati i funerali di stato.
I due servitori dello Stato da alcuni anni erano in servizio al commissariato di Castelvolturno, un avamposto in continua emergenza, che combatte – assieme alle due Stazioni Carabinieri – una situazione criminale di proporzioni assurde, con interi residence acquisiti dalla criminalità organizzata e divenuti ricettacolo di extracomunitari clandestini dediti allo spaccio di droga ed al pendolarismo delinquenziale con tutto il paese.
Nel corso di uno dei servizi di controllo disposti dal Questore nella zona del litorale domitiano, è avvenuta la tragedia. Per Pasquale ci sarà il picchetto d’onore e tutte le maggiori autorità dello Stato parteciperanno le proprie condoglianze alla famiglia del caduto.
In polizia da dieci anni, l’Agente Scelto della Polizia di Stato era fidanzato e aveva in progetto di sposarsi il prossimo anno. "Una famiglia molto conosciuta, un ragazzo d’oro – ha detto all’Ansa il sindaco Paolo Graziano – esprimiamo cordoglio e solidarietà ai genitori e ai parenti. è una notizia che ci addolora e siamo vicini anche alla Polizia di Stato. Questo giovane stava lavorando, faceva il suo dovere, è una cosa che colpisce ancora di più proprio per questo". L’amministrazione comunale ha fatto affiggere manifesti ed ha disposto il lutto cittadino. Alle esequie parteciperà, in rappresentanza del Capo della Polizia Gianni De Gennaro, il vice capo della polizia e vice direttore generale preposto all’attività di coordinamento e pianificazione delle forze di Polizia, prefetto Giuseppe Procaccini. (ASAPS)

Venerdì, 03 Settembre 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK