Martedì 24 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 07/09/2004

da "TGcom" - Strade, più morti in agosto Ma rispetto a 2003 sinistri in calo

da "TGcom"
Strade, più morti in agosto
Ma rispetto a 2003 sinistri in calo
A leggerlo sembra un bollettino di guerra: in agosto i sinistri rispetto allo stesso mese del 2003 sono diminuiti dello 0,2%, 26 in meno, le vittime, invece, sono 30 in più, quasi il 9% di aumento; anche i feriti sono aumentati di 557, con un +5,5%. Questi sono i dati sugli incidenti d’auto rilevati in agosto da polizia stradale e carabinieri e pubblicati in un’indagine dell’Asaps, l’Associazione sostenitori della polizia stradale, che ha sede a Forlì.

"Alla luce di questi numeri", spiega il presidente dell’Asaps, Giordano Biserni, "le percentuali complessive a quattordici mesi dall’introduzione della patente a punti subiscono un ulteriore ridimensionamento.
In termini assoluti il calo dei sinistri ammonta a -26.944, -12,4% (a 13 mesi era del 13,2%), gli incidenti mortali sono passati da -739 a -733, quello delle vittime passa da -841 a -811 e una percentuale che passa da -17% a 13 mesi a un più modesto -15,3% a 14 mesi, con la perdita di quasi 2 punti percentuali.

A 14 mesi i feriti sono 22.779 in meno e una percentuale che si fissa a -14,5% rispetto al precedente 15,9%.
Il quadro complessivo si caratterizza per una più sensibile diminuzione delle positive percentuali della sinistrosità invalidante e mortale rispetto ai mesi precedenti. Significativamente più positivi i dati della sinistrosità autostradale, nella quale la diminuzione di 4.273 sinistri nei 14 mesi riesce a fa mantenere identica la percentuale di calo del 7,9% proprio come a fine luglio.

Anche gli incidenti mortali (-18,3%) e con feriti (-11,4%) mantengono la posizione. I morti però sono stati 143 in meno, con una diminuzione a 14 mesi del 17,7% rispetto al precedente -18,5% di fine luglio, con l’ incremento di incidenti plurimortali che ha caratterizzato la sinistrosità della rete.
I feriti, 3.545 in meno, fanno segnare un calo del 12,8% quasi identico a quello del mese precedente".

A parere dell’Asaps, la particolare gravità delle conseguenze dei sinistri, in termini di vittime e feriti, rimane addebitabile a velocità eccessive e, ancora di più, alle condizioni psicofisiche per alcol, sostanze e stanchezza, assolutamente inadeguate.

Nel corso dell’operazione Rientro sicuro, attivata dalla Polizia Stradale nei fine settimana, il 25% dei controllati con i precursori è risultato positivo all’alcol.
Gli incidenti che hanno visto coinvolti veicoli con peso superiore a 3,5 tonnellate negli ultimi 14 mesi sono stati 13.569 (9.725 in autostrada) pari a un 7,15% di quelli totali. In 252 sinistri (118 nella rete autostradale) sono rimasti coinvolti veicoli adibiti al trasporto di merci pericolose.

703 incidenti (347 in autostrada) hanno avuto per protagonisti dei pullman.
Sono state invece 762 le fughe con omissione di soccorso, di cui 161 in autostrada. I conducenti extracomunitari coinvolti sono stati complessivamente 6.444, di cui 2.530 in autostrada.

Le infrazioni contestate dalla Polizia Stradale e dai Carabinieri nei 14 mesi sono state complessivamente 3.672.485, di cui 1.040.887 in autostrada. I punti patente decurtati, nei 14 mesi, sono stati 3.337.732, ai quali si devono aggiungere quelli decurtati dalle Polizie Municipali

Martedì, 07 Settembre 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK