Lunedì 14 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Garbatella: passa con il rosso su via Colombo, inseguito picchia una vigilessa e le danneggia la moto

La fuga del 46enne è cominciata su via Cristoforo Colombo per poi concludersi alla Garbatella

È stata costretta alle cure dell'ospedale dopo essere stata aggredita da un motociclista. A rimanere ferita una vigilessa dopo aver bloccato un uomo di 46 anni che non si era fermato al semaforo rosso su via Cristoforo Colombo, altezza di viale Marco Polo, fra la Garbatella e le Terme di Caracalla.

Commessa l'infrazione due agenti della Polizia Locale, in servizio di viabilità nella zona, si sono si sono poste all’inseguimento dell’uomo riuscendo a bloccarlo all’altezza di via Capitan Bavastro.

Una volta richiesti i documenti e iniziato a procedere nei suoi confronti, le due motocicliste del GPIT (Gruppo Pronto Intervento Traffico) sono state aggredite dall’uomo. Il 46enne romano ha proseguito ad inveire ed iniziato ad accanirsi contro la moto di serivizio, rompendo la muffola del mezzo e tentando poi di darsi alla fuga.

Ne è nata una colluttazione che ha portato al ferimento di una delle agenti, trasportata in ospedale per le cure mediche. Il motociclista è stato tratto in arresto. Dovrà rispondere all'Autorità Giudiziaria per  i reati di lesioni, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, oltreché per danneggiamento.

da romatoday.it

>Osservatorio ASAPS Sbirri Pikkiati 2018
2.646 le aggressioni fisiche  agli agenti sulle strade, più di 7 al giorno, una ogni 3 ore e mezzo
Il 47,8% causate da stranieri, il 28,1% da ubriachi, il 15% con armi proprie o improprie


La strada è infarcita di gente violenta che si complica la vita.
Osservatorio ASAPS Sbirri Pikkiati 2018
2.646 le aggressioni fisiche  agli agenti sulle strade, più di 7 al giorno, una ogni 3 ore e mezzo
Il 47,8% causate da stranieri, il 28,1% da ubriachi, il 15% con armi proprie o improprie

Giovedì, 23 Maggio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK