Domenica 21 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su

Svezia, arriva la prima autostrada in grado di ricaricare i veicoli in movimento

La sperimentazione è partita sul tratto che collega la città di Visby all’aeroporto dell’isola di Gotland di 4,1 km, per un percorso di 1,6 km

La Smart road Gotland è un tratto di 1,6 chilomentri, che l’autorità di trasporto Trafikverke sta costruendo e testando. Lo scopo è di fare in modo che le vetture alimentate elettricamente possono mantenere il pieno di energia o, farlo mentre percorrono il tragitto.

Negli ultimi anni, l’obiettivo di molti ricercatori e imprenditori è di trovare una soluzione per non far esaurire la carica ai veicoli elettrici mentre si guida per lunghe tratte e, tra i tanti progetti questo potrebbe fare da apripista a molti nel suo genere, ancora in cantiere.

A quanto pare il Governo svedese, oltre ad essere entusiasta del piano di lavoro, ha in programma di fornire a duemila chilometri di autostrade questo sistema di ricarica dinamica a zero emissioni. La spesa si aggira oltre i tre miliardi di euro, soprattutto rappresenta per la Svezia una soluzione green di ultima generazione.

La protagonista è l’autostrada che collega la città di Visby all’aeroporto dell’isola di Gotland di 4,1 km, cui solo 1,6 è il pezzo interessato.

In particolare, il manto sarà ristrutturato e saranno create corsie composte di un sistema integrato di piastre a induzione, messo ad hoc dall’azienda israeliana Electron Wirless. Ognuna di queste è messa l’una accanto all’altra per coprire il tratto considerato.

In sostanza, i veicoli dotati di un impianto di ricarica a induzione transitando lungo il percorso (a tal proposito per i test sono stati selezionati solo determinati bus, navette e camion elettrici per il trasporto pesante), potranno ricevere o ricaricare gli accumulatori.

L’impianto è collegato e monitorato costantemente a una centrale, per permettere di calcolare le quantità di energia necessaria da stoccare.

Jan Petterson, responsabile del programma STA, ha dichiarato: “Noi, l'amministrazione svedese dei trasporti, riteniamo che le strade elettriche rappresentino un contributo importante alla riduzione delle emissioni di CO 2 causate dai trasporti pesanti.

Dimostrare e valutare nuove soluzioni tecniche per i percorsi elettrici è uno dei nostri passi più importanti nel nostro piano a lungo termine per un potenziale lancio di rotte elettrificate sulla rete stradale pesante in Svezia”.

Le stagioni e le condizioni climatiche avranno un ruolo importante sull’area interessata; soprattutto contribuiranno a migliorare e rendere performante la superficie impattata.

“Siamo entusiasti - spiega Oren Ezer, CEO di Electreon - che insieme ai nostri partner, siamo stati selezionati, per prendere parte all'ambizioso programma del governo svedese di esaminare e implementare la tecnologia stradale elettrica, come soluzione per elettrificare i camion pesanti sulle autostrade. La tecnologia stradale elettrica wireless di Electreon consente di elettrificare le flotte di camion, in modo economico senza la necessità di trasportare batterie enormi, fermarsi per caricare e senza creare rischi visivi. I camion pesanti, sono un importante mercato di riferimento iniziale per Electreon, oltre al trasporto pubblico urbano”.

Lunedì, 13 Maggio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK