Sabato 15 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 26/04/2019

Investe due donne e non si ferma, automobilista assolto perchè cieco

Il giovane al volante non si era accorto di aver centrato i pedoni che stavano attraversando la strada

Abbastanza cieco da non essersi accorto di aver investito due sorelle, che stavano attraversando la strada, ma non per avere la patente e mettersi al volante. Questo il riassunto della storia che ha come protagonista un 23enne di San Clemente, affetto da retinite pigmentosa, e per la quale ha un visus ridotto e una invalidità dell'80%. Il sinistro si era verificato il 3 gennaio del 2017 a Riccione, all'incrocio tra le vie Diaz e LaMarmora, quando il ragazzo alla guida di una Kia Picanto aveva falciato le due donne per poi allontanarsi senza prestare loro soccorso. Il sinistro, rilevato dalla Municipale, aveva visto gli agenti dare la caccia al pirata e, dopo un paio di settimane, era stato individuato proprio nel 23enne che guidava l'auto intestata alla madre.

Finito a processo per omissione di soccorso, nel corso del dibattimento il ragazzo ha prodotto la certificazione medica sulla sua malattia. Nonostante la richiesta di condanna da parte del pubblico ministero a 8 mesi, il giudice ha assolto il 23enne che si era sempre protestato innocente spiegando di non essersi accorto di aver investito le due sorelle. Nel frattempo, al termine della visita che ha riscontrato l'invalidità, al giovane è stata ritirata la patente.

da riminitoday.it


Una sola domanda, ma se è stato assolto perché quasi cieco, come caspita aveva regolare patente?? Quali responsabilità?? I misteri dell’Italia dell’insicurezza stradale! (ASAPS)

Venerdì, 26 Aprile 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK