Lunedì 17 Giugno 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 13/04/2019

Sparatoria a Cagnano Varano (FG)
Ucciso un Maresciallo dei Carabinieri, ferito un altro militare

Durante un conflitto a fuoco avvenuto nella piazza principale del Paese, il maresciallo Vincenzo Di Gennaro è rimasto coinvolto e poco dopo è morto

Un carabiniere in servizio presso la stazione di Cagnano Varano è stato ucciso durante un conflitto a fuoco avvenuto nella piazza principale del paese, in pieno giorno. Ancora pochi dettagli su quanto è avvenuto. La vittima si chiamava Vincenzo Di Gennaro, era un maresciallo di 45 anni. Pare che fosse in auto al momento dello sparo. Sarebbe intervenuto, insieme a un collega, per un controllo: la pattuglia ha fermato una vettura con a bordo un pregiudicato. Questo avrebbe sparato, uccidendo il maresciallo e ferendo un altro militare.

Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri del comando provinciale di Foggia: una persona sarebbe stata portata in caserma per essere interrogata. «Una preghiera per Vincenzo, un pensiero alla sua famiglia e ai suoi colleghi, il mio impegno perché questo assassino non esca più di galera e perché le forze dell’ordine lavorino sempre più sicure, protette e rispettate», ha detto il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini. «Questo omicidio non ha colpito solo due servitori dello Stato, ma l’intero Stato. Chi tocca un Carabiniere tocca lo Stato, tocca ognuno di noi. Ora basta, ci sarà una reazione», sono le parole su Facebook del vicepremier Luigi Di Maio.

 

da corriere.it


“La vittima si chiamava Vincenzo Di Gennaro, era un maresciallo di 45 anni e vice comandante della Stazione dell’Arma. Pare che fosse in auto al momento dello sparo. Sarebbe intervenuto, insieme a un collega, per un controllo: la pattuglia ha fermato una vettura con a bordo un pregiudicato. Questo avrebbe sparato, uccidendo il maresciallo e ferendo un altro militare. “ Condoglianze alla famiglia del Maresciallo e ai colleghi dell’Arma. (ASAPS)

Sabato, 13 Aprile 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK