Lunedì 22 Aprile 2019
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 11/04/2019

INCIDENTI PROVOCATI DA ANIMALI: IL GOVERNO RISPONDE AD INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DOVE VENGONO CITATI DI DATI DI ASAPS

L'incidente dello scorso 3 gennaio, lungo l'autostrada A1 in corrispondenza del tratto Lodi-Casalpusterlengo, causato dall'attraversamento di un branco di cinghiali che ha determinato una vittima

Il Governo ha risposto all'interrogazione parlamentare dell'On. Gadda, dopo il drammatico incidente dello scorso 3 gennaio, lungo l'autostrada A1 in corrispondenza del tratto Lodi-Casalpusterlengo, causato dall'attraversamento di un branco di cinghiali che ha determinato una vittima e numerosi feriti; si era infatti trattato solo dell'ultimo episodio registrato, con l'incidenza del proliferare incontrollato di animali selvatici come i mammiferi ungulati in aree urbane ed extraurbane, con gravi profili di rischio sanitario e in materia di sicurezza stradale. Nell'interrogazione venivano citati i dati dell'Osservatorio Asaps (Associazione sostenitori amici della polizia stradale), nel primo semestre 2017 si sono verificati in Italia 75 episodi rilevanti, per un totale di 10 vittime e 91 feriti gravi; di questi, 70 si sono verificati lungo la rete ordinaria, 5 su quella autostradale; 57 hanno coinvolto autovetture, 3 autocarri e bus, 22 motoveicoli, 8 biciclette. La maggior parte dei sinistri ha infatti coinvolto animali selvatici, ma si registrano casi anche in riferimento ad altri mammiferi, animali domestici, anfibi e rettili. Ora il Governo ha risposto come in allegato.

>Il testo


I dati dei nostri Osservatori sono sempre utili e sempre più utilizzati anche dai parlamentari. (ASAPS)

Giovedì, 11 Aprile 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK