Giovedì 21 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Losanna Svizzera
TRIBUNALE FEDERALE

Anche un pedone ubriaco rischia la patente

Lo ha statuito l’Alta corte losannese esaminando il ricorso di una donna che nel 2017 era stata investita da un’auto

LOSANNA - Una donna investita da un’auto nel marzo 2017 nel canton San Gallo rischia di perdere la patente di guida. Il Tribunale federale ha confermato la decisione delle autorità cantonali di sottoporla a un esame attitudinale per determinare se possa mettersi al volante, considerato l’alto tasso alcolico rilevatole nel sangue dopo l’incidente. La donna, titolare di una patente per diverse categorie di veicoli, tra cui i camion e automezzi che possono trasportare più di otto persone, era stata sottoposta a un esame del sangue. Da questo era emerso che al momento dell’incidente presentava una concentrazione di alcol etilico nel sangue valutata tra il 2,65 e il 3,38 per mille.

I medici avevano constatato che, nonostante questo alto tasso, la vittima si comportava in modo piuttosto normale, il che poteva essere un segno di abitudine all’alcol. L’ufficio della circolazione sangallese aveva allora ordinato una perizia medica per determinare se la donna avesse un problema di alcolismo. La donna vi si è opposta, ricorrendo fino al Tribunale federale.

Nella sentenza pubblicata oggi, l’Alta corte losannese condivide il parere delle autorità sangallesi. Un alto tasso alcolico, accompagnato da segni di ubriachezza soltanto leggera, consente di sospettare un’assuefazione o addirittura una dipendenza. In queste condizioni - ritengono i giudici federali - può essere imposta una perizia medica, anche se la persona interessata non era al volante di un veicolo.
 

da cdt.ch


Da loro con l’alcol non si scherza. “Nella sentenza, l’Alta corte losannese condivide il parere delle autorità sangallesi. Un alto tasso alcolico, accompagnato da segni di ubriachezza soltanto leggera, consente di sospettare un’assuefazione o addirittura una dipendenza. In queste condizioni - ritengono i giudici federali - può essere imposta una perizia medica, anche se la persona interessata non era al volante di un veicolo.” (ASAPS)

Martedì, 09 Aprile 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK