Lunedì 17 Giugno 2019
area riservata
ASAPS.it su

di Lorenzo Savastano*
Initial Coin Offerings (ICOs): la doppia faccia
della medaglia virtuale

L’avvento del denaro virtuale ha segnato l’esplosione delle ICOs, ovvero di una nuova ed accattivante modalità di raccolta di capitale di finanziamento per imprese ed investitori individuali (circa 20 miliardi di dollari nell’ultimo anno e mezzo). Uno strumento inedito nel panorama dei mercati finanziari che, accanto al bagliore scintillante della più moderna tecnologia cibernetica, porta con sé l’ombra sempre più lunga di clamorose frodi finanziarie e truffe agli investitori

ICO: la linea sottile tra la promessa ed il raggiro
Le ICOs (acronimo di Initial Coin Offerings) rappresentano una innovativa modalità di raccolta di fondi finanziari totalmente basata sulle cryptocurrency. Nel mondo della raccolta di capitali e risorse finanziarie (cd. capital venturing) si tratta, senza esagerazioni, una rivoluzione copernicana sic et simpliciter, offrendo un’alternativa poderosa ai tradizionali (e cavillosi) canali bancari o di private equity. Non solo: l’attrattività delle ICOs si innesta sulla peculiare platea di imprese a cui si rivolge, ovvero unicamente alle nuove – e sempre più numerose – aziende che operano nell’ambito della blockchain, ovvero che hanno sviluppato o che stanno sviluppando soluzioni basate sulla tecnologia della catena dei blocchi resa celebre dal protocollo dei Bitcoin...

>LEGGI L'ARTICOLO

da il Centauro n. 218


Il viaggio in un mondo sconosciuto ai più, l’avvento del denaro virtuale con l’esplosione delle ICOs in un articolo per il Centauro,  di Lorenzo Savastano capitano della Guardia di Finanza. (ASAPS)

Lunedì, 25 Marzo 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK