Sabato 23 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 14/02/2019

Frode fiscale: i giudici vietano esercizio della professione a due autotrasportatori irpini
da uominietrasporti.it

Due amministratori legati da rapporti di parentela e il consulente fiscale di un’azienda di autotrasporto della provincia irpina hanno ricevuto, dalla procura della Repubblica di Benevento, due ordinanze con cui viene disposto a loro carico il divieto all’esercizio dell’attività di imprese e quello di esercizio della professione per 12 mesi, visto il carattere reiterato della loro attività criminosa e la tipologia dei reati commessi. I provvedimenti sono stati adottati al termine di indagini e di verifiche fiscali condotte dai finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Ariano Irpino a partire dal 2017 e con cui è prima accertato, rispetto agli anni 2013 e 2014, che la società in questione, malgrado intrattenesse rapporti commerciali con vari operatori economici, poi nelle dichiarazioni annuali dell’Iva indicava attivi per un ammontare inferiore a quello effettivi. E soltanto su questa base evadeva imposte per più di 328mila euro. 

Ma non è tutto, perché dalle stesse verifiche risultava che l’azienda campana non aveva nemmeno versato imposte per tutti gli anni dal 2012 al 2017, ricorrendo a un semplice stratagemma. In pratica, tramite deleghe di pagamento sul modello F24, indicava in compensazione crediti inesistenti per un importo complessivo a 1,133 milioni di euro. Riscontro che, già nello scorso agosto, aveva portato il GIP del Tribunale di Benevento a emettere un sequestro preventivo con cui confiscare depositi bancari, titoli, beni mobili e immobili della società per un valore di 1,461 milioni di euro.

da uominietrasporti.it

Giovedì, 14 Febbraio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK