Martedì 24 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 27/08/2004

CROAZIA - IL CODICE NON CAMBIA DOPO L’ADOZIONE DEL LIMITE ZERO PER L’ALCOL. IL GOVERNO RESPINGE IL SUGGERIMENTO DELL’Ue DI TORNARE AL TASSO DELLO 0,5 PER MILLE

 

CROAZIA. - IL CODICE NON CAMBIA DOPO L’ADOZIONE DEL LIMITE ZERO PER L’ALCOL.
IL GOVERNO RESPINGE IL SUGGERIMENTO DELL’Ue DI TORNARE AL TASSO DELLO 0,5 PER MILLE

Certo non si può dire che il governo croato non abbia le idee chiare. Fin troppo. Dopo aver adottato il limite zero, con lo scatto delle sanzioni per i conducenti di veicoli per qualsiasi consumo di alcol e le conseguenti proteste dei ristoratori, produttori di alcol, gestori di locali e financo preti, il governo croato ha respinto anche il suggerimento dell’Unione Europea sul limite del tasso alcolemico per chi guida, di riportarlo a 0,5 per mille (come in Italia). Neanche per sogno.
Il ministro degli Interni croato Marijan Mlinaric, ha dichiarato al giornale di Zagabria Jutarnjilist che il suo esecutivo non vuole recedere dalla rigorosissima norma che finora ha dato risultati importanti (e c’é da crederci).
"Un suggerimento non è mica un obbligo - ha affermato l’esponente del governo di centrodestra - e poi basta fornire un paio di cifre per far capire che non siamo nel torto nell’aver varato la legge antialcol. Dal 20 agosto da quando è entrata in vigore la norma, al 20 settembre, abbiamo avuto in Croazia 7.039 incidenti stradali, con 992 conducenti che avevano bevuto almeno un goccio di vino, birra, o di qualche superalcolico. L’anno scorso, dal 20 agosto al 20 settembre, gli incidenti erano stati 15.722 con 988 guidatori col tasso alcolemico superiore allo 0,5 per mille. I risultati mi sembrano evidenti. Noi seguiremo ancora un paio di mesi la situazione relativa ai conducenti che hanno causato incidenti stradali con un tasso inferiore allo 0,5 per mille. Se vedremo che vi sono dei miglioramenti, allora eventualmente potremo eliminare la tolleranza zero".
Il ministro si è detto d’accordo in vece con Dimitrice Theologitis , capo del Dipartimento per la sicurezza del traffico della Commissione europea, sul fatto che il limite del tasso alcolemico non sia forse importante quanto la severa applicazione della nuova regolamentazione.
"La polizia - ha concluso il ministro Mlinaric - deve rispettare alla lettera il regolamento e in ogni caso siamo convinti che ora , prima di mettersi al volante, la gente in Croazia è molto più cauta nei confronti degli alcolici".
Sì siamo sinceramente convinti anche noi!


Venerdì, 27 Agosto 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK