Mercoledì 20 Febbraio 2019
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 12/02/2019

Investe e uccide un uomo sulla statale, pirata incastrato da uno specchietto

Ha un nome e un volto l'uomo che nella serata di domenica, a Mileto, in Calabria, ha investito con l'auto lanciata a tutta velocità un uomo. L'incidente è avvenuto sulla statale 18, all'altezza della località Baracconi di Filandari (Vibo) 
Si tratta di C.F.A., trent'anni, denunciato alla Procura delle Repubblica per il reato di lesioni stradali dolose e omissione di soccorso.

Infatti, dopo l'investimento, anziché fermarsi e aiutare la vittima, tutt'ora ricoverata in condizioni critiche all'ospedale di Vibo Valentia, si è dileguato in direzione di Gioia Tauro facendo perdere le proprie tracce. Sul posto, nel frattempo, sono intervenuti i carabinieri della vicina stazione di Mileto insieme con i colleghi del Radiomobile che hanno prestato i primi soccorsi in attesa dell'ambulanza.

I militari non hanno perso tempo e hanno avviato le ricerche del fuggitivo. In particolare, hanno acquisito le immagini resgistrate dalle telecamere dei locali posti nelle vicinanze e lungo la statale. A incastrare l’uomo è stato lo specchietto retrovisore rinvenuto e sequestrato sul luogo dell’impatto e riconosciuto dai militari come appartenente ad una Bmw serie 5 di colore grigio di qualche anno addietro.

>Le foto dell'incidente

Gli indizi riscontrati hanno portato gli investigatori fin nel centro urbano di Mileto dove i carabinieri hanno rinvenuto, nascosta all’interno del garage di casa di CF.A. la vettura incriminata con ancora evidenti i degni dell’impatto occorso poco prima. 

Intanto questa mattina l'uomo investito è morto dopo il ricovero. Ora il reato, inizialmente di lesioni e omissioni di soccorso, dovrebbe trasformarsi in omicidio stradale.

da ilmessaggero.it


Anche a questo pirata omicida alla fine è stato dato un nome e cognome. Inizio 2019 tragico. Secondo l’Osservatorio Pirateria stradale nel mese di gennaio sono stati 97 gli episodi gravi di pirateria stradale che hanno causato ben 13 morti. (ASAPS)

Martedì, 12 Febbraio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK