Mercoledì 20 Febbraio 2019
area riservata
ASAPS.it su

di Riccardo Matesic*
Quale etica della guida per i veicoli senza conducente?

Ora che i costruttori di veicoli sono vicini a creare delle auto capaci di viaggiare da sole, si comincia a parlare di un’etica della guida da inserire nella programmazione delle vetture. Una ricerca del MIT di Boston dimostra che non esiste un sentire comune a riguardo. Bisognerà programmare le auto diversamente in funzione dell’area del mondo dove dovranno circolare?

Ultimamente si è attenuato il clamore mediatico intorno agli studi in corso sulle auto a guida automatica; che proseguono. Recentemente anzi, sono iniziati i primi test in Italia, a Torino. E anche il nostro Paese – finalmente! - sta entrando in questa corsa ai veicoli senza conducente.
Mano a mano che i tecnici si avvicinano all’obiettivo di ottenere veicoli programmabili per circolare autonomamente, cresce l’esigenza di capire che tipo di istruzioni mettere a punto per gestire quelle situazioni nelle quali il guidatore umano prende decisioni che hanno risvolti etici...

>LEGGI L'ARTICOLO

da il Centauro n. 216

 

 

Lunedì, 11 Febbraio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK