Mercoledì 20 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 27/09/2004

SAVONA - DRAMMA DEL DESTINO: GIOVANE INGEGNERE NON SOPRAVVIVE AL DOLORE E MUORE 5 MESI DOPO LA MOGLIE, SCOMPARSA IN UN TERRIBILE INCIDENTE

 

SAVONA, DRAMMA DEL DESTINO: GIOVANE INGEGNERE NON SOPRAVVIVE AL DOLORE E MUORE 5 MESI DOPO LA MOGLIE, SCOMPARSA IN UN TERRIBILE INCIDENTE

(ASAPS) CARCARE (SAVONA) – Carcare è una piccola perla del Ponente Ligure. Chi attraversi la bassa Val Bormida non può fare a meno di attraversare un borgo millenario pieno di storia, oggetto di studi e investimenti di restauro da parte dell’Unione Europea, in cui riposò Napoleone durante le sue campagne d’Italia, e che ispirò la scuola pittorica dei Grigi. Carcare intero, oggi, è chiuso nel suo dolore per una storia drammatica, una tragedia che comincia il 13 marzo di quest’anno, quando Nadia, una splendida mamma di 32 anni, perde la vita in un pauroso incidente stradale: alla guida della sua Panda, mentre tornava dal lavoro, esce di strada e finisce contro una massicciata. Era molto tardi, e forse fu un colpo di sonno la causa di quella tragedia. Fatto sta all’arrivo dei primi soccorsi, per lei non c’era più nulla da fare. Quella notte, però, è stata fatele anche per il marito Alessandro, giovane ingegnere di 34 anni, che da allora non è più riuscito ad opporsi ad un male incurabile, che venerdì mattina lo ha strappato alla figlioletta di appena 13 mesi, Francesca. Non c’è davvero limite alla tragedia, immane, che la strada ogni giorno ripete. Vite stroncate sulla strada o per colpa sua, come un cancro o una qualsiasi malattia incurabile. Come un Alieno, per citare Oriana Fallaci, che si impossessa delle persone e, spesso, non lascia loro alcuno scampo. Speriamo che quando Francesca sarà grande, la strada sia finalmente diversa. (ASAPS).



Lunedì, 27 Settembre 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK