Domenica 21 Aprile 2019
area riservata
ASAPS.it su
Altri osservatori , Notizie brevi ,... 28/01/2019

OSSERVATORIO ASAPS SU INCIDENTI CON IL COINVOLGIMENTO DI ANIMALI: I DATI INSERITI IN INTERROGAZIONE PARLAMENTARE AL MINISTRO DEI TRASPORTI

Il rilievo evidenziato da parte degli organi di stampa e delle associazioni di categoria ai dati dell'Osservatorio ASAPS sugli incidenti con il coinvolgimento di animali, deve far riflettere sull'interesse per il tema e sull'allarme lanciato. Sono decine infatti gli articoli su testate nazionali e locali che hanno ripreso i numeri divulgati da Forlì. E questo ci permette di evidenziare come oggi, i nostri Osservatori siano gli unici punti di vista effettivi e idonei a fotografare la realtà della sicurezza stradale sulle strade italiane. Abbiamo anche letto l'interrogazione parlamentare appena presentata alla Camera dei Deputati, dove si riassumono i dati ASAPS, "dopo il grave incidente lungo l'autostrada A1 ad inizio gennaio causato dall'attraversamento di un branco di cinghiali che ha determinato una vittima e numerosi feriti; si tratta purtroppo solo dell'ultimo episodio registrato, ma l'incidenza del proliferare incontrollato di animali selvatici come i mammiferi ungulati in aree urbane ed extraurbane, sta assumendo gravi profili di rischio sanitario e in materia di sicurezza stradale; l'interrogazione prosegue "come rilevato dall'Osservatorio Asaps (Associazione degli amici della polizia stradale), nel primo semestre 2017 si sono verificati in Italia 75 episodi rilevanti, per un totale di 10 vittime e 91 feriti gravi; di questi, 70 si sono verificati lungo la rete ordinaria, 5 su quella autostradale; 57 hanno coinvolto autovetture, 3 autocarri e bus, 22 motoveicoli, 8 biciclette. La maggior parte dei sinistri ha coinvolto animali selvatici, ma si registrano casi anche in riferimento ad altri mammiferi, animali domestici, anfibi e rettili."

Analizzando poi "l'incidenza sulla spesa sanitaria e i costi medi rilevati per i danni materiali causati agli autoveicoli, ad esempio, da incidenti con ungulati ammontano a circa 2000-3000 euro a sinistro ed esaminando i dati di Coldiretti, l'interrogante chiede al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti chiede quali siano le iniziative che il Governo intende assumere, per quanto di competenza, nei confronti dei concessionari autostradali, di Anas, nonché di altri soggetti istituzionali titolari di competenze sulla viabilità, al fine di rafforzare le misure di sicurezza per ridurre l'incidenza di tali episodi e incentivare i più moderni strumenti di progettazione integrata, in grado di coniugare prevenzione, mitigazione e compensazione ecologica." Attendiamo la risposta adesso da parte del Ministro.

>In allegato l'interrogazione parlamentare presentata il 25 gennaio 2019


I dati dell'Osservatorio ASAPS sugli incidenti che coinvolgono animali, provocando lesioni o decessi a persone, utilizzati in una interrogazione parlamentare alla Camera al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti.

 

Lunedì, 28 Gennaio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK