Martedì 19 Marzo 2019
area riservata
ASAPS.it su
Comunicati stampa 27/12/2018

SEGGIOLINI ANTI-ABBANDONO: NIENTE DECRETO ATTUATIVO MA IN ARRIVO UN MILIONE DI EURO DI AGEVOLAZIONI FISCALI PER ACQUISTI

ASAPS, come ricorderanno i nostri soci e sostenitori, aveva pensato e realizzato, la scorsa estate, una forte campagna mediatica perché venisse realizzata una norma che imponesse norme obbligatorie per l'uso di seggiolini anti-abbandono di minori, spesso coinvolti in tragedie immense. Il Parlamento, su proposta di quasi tutti i gruppi parlamentari, a sorpresa e in pochi mesi approvò una legge che andava proprio nella direzione indicata anche da ASAPS, cioè quella dell'incolumità fisica dei più piccoli e di un vero aiuto ai genitori. Il 27 ottobre scorso entrava perciò in vigore la legge nr. 117 del 1.ottobre 2018. L'Italia dimostrava, almeno questa volta, di essere uno Stato all'avanguardia su questo specifico e delicato tema sociale.

Ricordiamo che i bimbi sotto i 4 anni non potranno più essere cosi' dimenticati sotto il sole cocente dentro una autovettura, perché proprio l'art. 1 specifica che "il conducente dei veicoli delle categorie M1, N1, N2 e N3 immatricolati in Italia, o immatricolati all'estero e condotti da residenti in Italia, quando trasporta un bambino di età inferiore a quattro anni assicurato al sedile con il sistema di ritenuta, ha l'obbligo di utilizzare apposito dispositivo di allarme volto a prevenire l'abbandono del bambino, rispondente alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali stabilite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti". I sessanta giorni entro cui emettere il decreto sono scaduti oggi, 27 dicembre. Bisognerà percio' attendere ancora, anche perché dalla pubblicazione del decreto dovranno trascorrere altri 120 giorni prima che scatti l'obbligo di utilizzo. Alla fine lo stesso legislatore ha inserito una clausola di salvaguardia, che impone comunque dal prossimo 1. Luglio 2019, i seggiolini anti-abbandono.

Nel frattempo, visto che l'art. 3 della legge nr. 117/2018 prevede specifici incentivi per l'acquisto dei dispositivi, proprio al fine di agevolare l'acquisto di dispositivi di allarme, volti a prevenire l'abbandono dei bambini nei veicoli, il Governo ha inserito nella legge di Bilancio (comma 160 dell'art.1), nel rispetto della normativa europea sugli aiuti di Stato, uno stanziamento di un milione di euro nel 2019 e di un altro milione di euro per il 2020, per agevolazioni fiscali limitate nel
tempo.
Auspichiamo che il Mit velocizzi l'emissione del decreto, per arrivare preparati alla prossima estate. Lo dobbiamo ai nostri figli e nipoti.
Sostieni ASAPS.


I sessanta giorni entro cui emettere il decreto sono scaduti oggi, 27 dicembre. Bisognerà perciò  attendere ancora, anche perché dalla pubblicazione del decreto dovranno trascorrere altri 120 giorni prima che scatti l'obbligo di utilizzo. Alla fine lo stesso legislatore ha inserito una clausola di salvaguardia, che impone comunque dal prossimo 1. Luglio 2019, i seggiolini anti-abbandono. Qui tutti i particolari. (ASAPS)
 

Giovedì, 27 Dicembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK