Domenica 16 Dicembre 2018
area riservata
ASAPS.it su

Orvieto
A zig zag con il tir semina il panico sull'A1 e poi ferisce un poliziotto

Arrestato dalla polstrada un 39enne per violenza a pubblico ufficiale e denunciato per essersi rifiutato di sottoporsi agli esami alcolici

Semina il panico sull'autostrada con il tir e poi colpisce con un pugno un poliziotto. Arrestato per violenza e lesioni a pubblico ufficiale un campano di 39 anni fermato ieri pomeriggio intorno alle 17 sull'A1 tra Attigliano e Orvieto in direzione nord. Qui gli agenti della polizia stradale di Orvieto erano dovuti intervenire per le numerose segnalazioni degli automobilisti che si erano imbattuti in un tir che trasportava bancali in legno che procedeva pericolosamente a zig zag.

La pattuglia, senza non poche difficoltà, è riuscito a far accostare il camion in una piazzola con una parte del mezzo che era peraltro rimasta in mezzo alla strada. Immediatamente gli agenti si sono accorti che l'uomo alla guida, residente in Toscana, era evidentemente in uno stato alterato con difficoltà anche a camminare. E' stato così portato all'ospedale di Orvieto dove in un primo momento si era reso disponibile a sottoporsi agli esami del sangue e delle urine salvo poi dare in escandescenza e colpire con un pugno uno dei poliziotti che cercava di calmarlo. Per l'agente cinque i giorni di prognosi mentre per il 39enne è scattato l'arresto accompagnato anche da una denuncia per essersi rifiutato di sottoporsi agli esami alcolemici e tossicologici.

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine per reati di percosse, violenza privata e guida in stato di ebbrezza, è stato processato per direttissima questa mattina al tribunale di Terni che ha convalidato l'arresto. 

da ternitoday.it


Strada sempre a rischio con annessa violenza. Viaggiava col camion  a zig zag, rifiuta l’alcoltest e in ospedale picchia pure un agente. (ASAPS)

Giovedì, 06 Dicembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK