Domenica 16 Dicembre 2018
area riservata
ASAPS.it su

Forlì da primato negli incidenti rispetto al numero di abitanti
Elevato anche il tasso della mortalità
Buoni il numero di km delle ciclabili rispetto agli abitanti e la qualità dell’aria

Avevamo chiara la situazione di una incidentalità elevata nel territorio di Forlì, ma non pensavamo che il nostro capoluogo fosse il primo assoluto in Italia. Secondo l’annuale studio di Euromobility 2018 (Associazione Nazionale dei Mobiliy Maneger) sulle 50 principali città italiane, Forlì nel 2017  con 9,35 incidenti ogni 1000 abitanti distanzia e di molto la seconda città, Bergamo con 7,6. In regione ci segue Rimini con 6,9. Media nazionale quasi la metà di Forlì con 4,54 sinistri ogni 1000 abitanti.
Anche il tasso di mortalità negli incidenti con 1,6 morti ogni 100 incidenti è nella parte alta di questa mesta classifica, che ha una media nazionale di 0,96 morti ogni 100 incidenti. In questo caso non può consolarci il fatto che in regione Ferrara, Ravenna, Modena e Reggio Emilia stiano peggio di noi.

I dati della sinistrosità stradale devono fare riflettere sulla situazione della sicurezza stradale a Forlì e devono far aprire un motivato dibattito con iniziative mirate (qualità delle strade, controlli, informazione ed educazione stradale) per contenere questa sinistrosità da record. Bisogna però dire che i dati del 2018 ad oggi sembrano migliori, almeno nel contesto provinciale.
Ci sono però – va detto - anche dati positivi nel report di Euromobility 2018.
Ad esempio come estensione di piste ciclabili in km ogni 10.000 abitanti Forlì è al quarto posto preceduta solo da altre 3 province emiliano-romagnole: Reggio Emilia, Ferrara e Modena.
Per la qualità dell’aria il report ci dice che Forlì si è fermata a una media di 30 sforamenti di NO2 (Diossido di azoto) rispetto al limite  annuale di 40. Miglior dato nella regione e nei primi 12 fra tutte le 50 città prese in esame.
Discreto anche il 24° posto del nostro capoluogo nella graduatoria della mobilità sostenibile fra tutte le città prese in esame.
 
 
Forlì 23 novembre 2018
 
Giordano Biserni
Presidente ASAPS
 

>Osservatorio Mobilità Sostenibile in Italia
Indagine sulle principali 50 città


I dati del report Euromobility molto preoccupanti per Forlì. (ASAPS)





Venerdì, 23 Novembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK