Mercoledì 23 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su

Il reato di diffamazione può essere commesso anche nei confronti di una persona morta
da filodiritto.com

Il reato di diffamazione comprende anche le ipotesi di offesa alla memoria della persona del defunto.

Il reato di diffamazione (art. 595 cod. pen.) può essere commesso anche nei confronti di una persona morta. Quindi se la persona offesa muore prima che sia decorso il termine per proporre la querela, possono proporre querela i prossimi congiunti (art. 597 cpv). Si intendono per tali gli ascendenti, i discendenti, il coniuge, i fratelli, gli affini nello stesso grado, gli zii e i nipoti...

>Continua a leggere su filodiritto.com

 

Vincenzo Mennea
da filodiritto.com

Martedì, 13 Novembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK