Mercoledì 30 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Ubriaco, dopo le minacce, ferma il traffico e inveisce contro i poliziotti

Nella zona della Stazione a Cuneo: per fermare l’uomo utilizzato spray al peperoncino. Immobilizzato dalle unità antiterrorismo

Era ubriaco, ha insultato e minacciato clienti e barista di un locale nella zona della Stazione di Cuneo, il titolare ha allertato il «112» e le minacce sono proseguite con i poliziotti della Squadra volante e contro chi si trovava sotto i portici di piazzale Libertà e corso Giolitti. Un marocchino di 49 anni, l’altra sera nella zona della Stazione ha bloccato il traffico, strattonato i passanti, minacciato i poliziotti con una bottiglia spaccata contro un muro in corso Monviso. Per 15 minuti l’uomo ha inveito contro gli agenti, che lo tenevano a distanza con lo sfollagente. Per 4 volte i poliziotti l’hanno fermato utilizzando lo spray al peperoncino che hanno in dotazione, ma l’uomo si allontanava, si fermava in mezzo alla strada per bloccare il traffico, quindi tornata a minacciarli. «Vi ammazzo come cani! Taglio la gola a tutti!» urlava. C’è anche chi ha fatto riprese con il cellulare. Sono intervenute le Unita di pronto intervento antiterrorismo che hanno disarmato il quarantenne e gli hanno messo le fascette di sicurezza. Poi il «118» lì’ha portato all’ospedale «Carle», dove è stato sedato e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. Leggere le prognosi per i poliziotti: sono stati medicati al Pronto soccorso.

 

Lorenzo Boratto
da lastampa.it

 


E per un ubriacone del genere si sono dovute scomodare le Unita di pronto intervento antiterrorismo che hanno disarmato il quarantenne e gli hanno messo le fascette di sicurezza. (ASAPS)

Mercoledì, 31 Ottobre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK