Martedì 27 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 24/10/2018

Audi gialla: condannato a sei anni l'autista che seminò il panico in tutto il Nordest

Il tribunale di Padova ha riconosciuto “la continuazione con i fatti di cui alla sentenza della Corte d'Appello di Venezia del 24 marzo 2018, divenuta irrevocabile il 7 maggio scorso"
L'audi gialla ritrovata bruciata

Sei anni di pena e 2500 euro di multa. E’ stato condannato il 38enne albanese autista dell’Audi Gialla che nel gennaio del 2016 seminò il panico in tutto il Nordest, tra furti inseguimenti e sparatorie. Il tribunale di Padova ha riconosciuto “la continuazione con i fatti di cui alla sentenza della Corte d'Appello di Venezia del 24 marzo 2018, divenuta irrevocabile il 7 maggio scorso” come scrive il giudice Valentina Verducci.

Le condanne
Il tribunale di Venezia si era già pronunciato con un condanna a due anni e sei mesi nel 2017, ora in quello del capoluogo euganeo era imputato per il furto e i due tentati furti di Abano Terme del gennaio del 2016. Quel giorno iniziò anche una sparatoria tra i carabinieri e l’autista mentre inseguivano il bolide. Con lui ci sarebbero sempre stati due complici che non sono mai stati identificati. L’Audi gialla, dopo aver seminato il panico in tutte le strade del Veneto, venne bruciata nel trevigiano ma grazie al dna il 38enne venne arrestato prima che fuggisse in Grecia.

da padovaoggi.it


Giusto! Come no? Ricordiamo ancora le fughe all’alt, i contromano e gli incidenti causati da questo delinquente! (ASAPS)

Mercoledì, 24 Ottobre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK