Giovedì 28 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 17/10/2018

Accoltellato da un pugile per uno sguardo di troppo in un pub a San Lorenzo

Aggressione feroce a San Lorenzo. L’altra notte un pregiudicato di 34 anni, Maurizio De Simone, specializzato nella boxe, quella che si pratica in una gabbia (Mma), ha accoltellato al petto un uomo incensurato di 42 anni, romano, che ha avuto la “colpa” di guardare ripetutamente il violento. La vittima è ricoverata in gravissime condizioni all’Umberto I per un fendente che è arrivato a pochi millimetri dal cuore.

Il tentato omicidio si è registrato verso le due di notte in una paninoteca che si affaccia su via Tiburtina nel quartiere di San Lorenzo. Diverse sono state le segnalazioni di clienti alla polizia. Quando è arrivato il primo equipaggio ha capito subito che la situazione era gravissima: il ferito era riverso in terra ed il sangue gli usciva dalla bocca impedendogli di respirare. Sul posto il personale di un’ambulanza che ha intubato subito il ferito e poi l’ha portato all’Umberto I dove i medici l’hanno stabilizzato: versa in prognosi riservata ed è ricoverato in Terapia Intensiva.

Tornando all’indagine: sul posto sono accorsi diversi equipaggi ed è toccato a quella del commissariato Porta Pia, confrontarsi con il pugile, alto quasi due metri e con il volto tatuato. Gli agenti l’hanno fermato e si sono accorti che l’uomo perdeva sangue da una mano ed in tasca aveva il coltello usato per l’aggressione ancora sporco di sangue. A quel punto il pugile è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. I due agenti che l’hanno fermato hanno avuto un’intuizione investigativa: hanno visto l’uomo allontanarsi in modo tranquillo con la ragazza. I poliziotti, però, hanno proceduto ad un normale controllo fermando così il responsabile che ha precedenti penali specifici. Le immagini della telecamera interna alla paninoteca hanno confermato la responsabilità del pugile che ha picchiato anche un altro cliente. 

da ilmessaggero.it


Complimenti a Giandomenico Montanaro componente l’equipaggio della Volante e referente ASAPS presso il Commissariato Porta Pia, per avere bloccato con i suoi colleghi il pugile violento che ha colpito duramente fino al coma una persona per uno sguardo. (ASAPS)

Mercoledì, 17 Ottobre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK