Martedì 29 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 28/09/2018

Investì sottufficiale della Guardia di finanza e scappò, denunciato "pirata" della strada

Si tratta di una cinquantenne di Porto Empedocle che si sarebbe messa alla guida di un’autovettura che risultava sotto sequestro per mancanza di copertura assicurativa
Foto di repertorio

Pirata della strada identificato e denunciato alla Procura. A due settimane di distanza dell’incidente stradale verificatosi in viale Emporium, ad Agrigento, - quello in cui rimase ferito un quarantaseienne, maresciallo della Guardia di finanza,  -i vigili urbani e i poliziotti del commissariato “Frontiera” di Porto Empedocle sono riusciti a dare una identità  alla donna che era alla guida della Fiat Punto che ha investito il Piaggio Hexagon 250.

>Investe la moto di un sottufficiale della Guardia di finanza e scappa

Si tratta di una cinquantenne empedoclina che, dopo l’incidente, si sarebbe repentinamente allontanata senza fermarsi per accertare se il motociclista fosse o meno rimasto ferito e senza dunque prestare soccorso. Alla donna, i vigili urbani e i poliziotti del commissariato “Frontiera” hanno contestato l’omissione di soccorso ma anche di essersi messa alla guida di un’autovettura - la Fiat Punto - che risultava essere posta sotto sequestro per mancanza di copertura assicurativa. Non è  stato certamente un lavoro semplice, ma la polizia municipale e i poliziotti di Porto Empedocle sono riusciti a dare un nome e cognome alla donna che ha determinato il ferimento del maresciallo della Guardia di finanza: un agrigentino che ha riportato escoriazioni e traumi e che, per fortuna, non ha avuto conseguenze ben più gravi.
 

da agrigentonotizie.it


La scopertura assicurativa una delle cause motrici delle fughe. (ASAPS)

Venerdì, 28 Settembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK