Giovedì 26 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 27/09/2018

Carabinieri speronati dall'auto rubata, pattuglia si ribalta nell'inseguimento

Gossolengo, quattro malviventi in fuga a piedi dopo l'incidente: ricerche per tutta la notte. Contusi i due carabinieri della stazione di Rivergaro usciti a fatica dalla vettura. I militari avevano notato la Golf sospetta che si aggirava fra le abitazioni
L'auto dei carabinieri ribaltata a Gossolengo (Foto Gatti)

Due carabinieri sono rimasti contusi durante un inseguimento con una banda di ladri a Gossolengo nella notte di mercoledì 26 settembre. Una pattuglia della stazione di Rivergaro è finita fuori strada, ribaltandosi, dopo essere stata speronata dall'auto in fuga che stavano tentando di bloccare. I quattro malviventi hanno poi abbandonato la loro vettura, una Golf risultata rubata a Brescia il 15 settembre, e sono fuggiti a piedi. I carabinieri gli hanno dato la caccia per tutta la notte, mentre i due militari coinvolti nell'incidente sono stati medicati sul posto dal 118. Ad allertare il 112 un cittadino che ha  notato, nei pressi della sua abitazione, l'auto che procedeva a bassa velocità. E ci aveva visto giusto. Nella vettura sono stati poi trovati due cacciaviti. I quattro probabilmente stavano cercando di compiere furti.

>FOTO

>VIDEO

Tutto è accaduto intorno a mezzanotte a Gossolengo, dove una pattuglia con a bordo due carabinieri della stazione di Rivergaro ha notato una Golf con a bordo quattro persone che si aggirava con fare sospetto tra le abitazioni. Quando i militari hanno intimato l'alt per il controllo, la Golf ha iniziato a scappare a tutta velocità per le vie del paese. Ne è nato un inseguimento che si è concluso in via Marconi, davanti alla chiesa: qui l'auto con una manovra improvvisa, ha speronato la pattuglia facendo uscire di strada l'auto dei carabinieri che si è ribaltata finendo in bilico contro un palo della luce.
I due militari sono riusciti, a fatica, a uscire dall'abitacolo, mentre nel frattempo la centrale operativa del 112 ha inviato rinforzi dalle altre stazioni oltre al Norm di Bobbio e Piacenza e alla polizia municipale dell'Unione Valtrebbia (sul posto il comandante Alessandro Gambarelli).Sul posto è intervenuta in breve anche una squadra di vigili del fuoco che ha illuminato la zona e sono scattate subito le ricerche dei fuggitivi.

Nel frattempo sono arrivati anche il luogotenente Roberto Guasco, comandante della stazione di Rivergaro, e il colonnello Michele Piras, comandante provinciale. Sul posto l'ambulanza della Croce rossa per prestare soccorso ai due carabinieri rimasti leggermente feriti nell'incidente.
Per le indagini, insieme al capitano Gianluca Muscatello dei carabinieri di Bobbio, sono arrivati anche i carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza (con il colonnello Massimo Barbaglia) che hanno effettuato i rilievi e le analisi a bordo della Golf a caccia di eventuali tracce lasciate dai malviventi.

di Emanuela Gatti
da ilpiacenza.it


I Carabinieri speronati da 4 gaglioffi su un’auto rubata, sicuramente una squadra di malviventi in procinto di fare colpi nelle abitazioni. Auguri di pronta guarigioni ai due militari dell’Arma. (ASAPS)

Giovedì, 27 Settembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK