Martedì 28 Gennaio 2020
area riservata
ASAPS.it su
Posta 12/09/2018

78 Ponti Morandi l’anno, ma passano inosservati
La lettera di uno Stradalino messo fuori gioco e quindi in pensione da un ubriaco

Non sarebbe forse il caso di dare  il giusto risalto anche agli  altri "ponti Morandi" che precipitano al suolo ogni 4 giorni provocando 40 morti ogni volta, per un totale di oltre 3000 l'anno?

Anche lì non c'è forse un colpevole con la C maiuscola (o la S), che non è in grado di far rispettare le regole a chi non ne ha voglia?

Non si può dare la colpa solo ai singoli che non rispettano le regole e poco a poco buttano giù il ponte in 4 giorni anziché in un secondo.

Lo sappiamo tutti perché quei singoli fanno quello che vogliono, uccidendo chiunque e provocando vittime di serie B di cui spesso nemmeno se ne parla.

Si parla di loro solo se muoiono tutti insieme in un solo secondo.

La coscienza di quella S comincia a sporcarsi quando permette che ragazzini viaggino sui 50ini a 100 orari senza marmitta,  con motori da 20 mila giri.

Quando permette a quelli di loro che riusciranno a diventare adulti di viaggiare a 300 km/h sulle loro grosse moto, non più 50ini, verso la loro morte e quella purtroppo di innocenti terzi,  rigorosamente senza marmitta e con la targa alzata (a cd visione satellitare).

Quando obbliga le forze dell'ordine ad avvisare con i ridicoli cartelli blu i suddetti “criminali” che un km più avanti gli controlleranno la velocità,  vanificando qualsiasi lavoro della Polizia.

Quando permette ad altri milioni di potenziali assassini di utilizzare costantemente il loro smartphone mentre guidano, come se lo sterzo fosse un opzional.

Quando un ubriaco non è più ubriaco perché si è persa una virgola sul verbale.

Quando ci si dimentica dei "Morandi" che crollano ogni 4 giorni piano piano.

Ognuno di noi dovrebbe aprire gli occhi e  fare qualcosa, non solo l'ASAPS con i suoi meritori sforzi!

Anche se poco, io vorrei contribuire col divulgare la presente
(qualche anno fa quando indossavo la divisa della Stradale potevo fare molto di più e l'ho fatto anche libero dal servizio).

Qualcuno si riconoscerà fra le righe.

Qualcuno sentirà il dovere di fare un piccolo passo per non mandare giù altri Morandi.

Stefano Stirpe, 
Stradalino messo fuori gioco e quindi in pensione da un ubriaco (Veroli FR)


 


La lettera di un ex Stradalino vittima di un ubriaco sulla strada. (ASAPS)

Mercoledì, 12 Settembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK