Domenica 29 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 06/09/2018

Deroga all’uso del tachigrafo a Genova: la CGIL è contraria

I sindacati dei dipendenti e degli autisti dell’autotrasporto esprimono «enorme dissenso» rispetto alla richiesta, avanzata nei giorni scorsi da alcune associazioni dell’autotrasporto (Confartigianato Trasporti, in particolare), di derogare alle regole fissate dalla Direttiva europea 561/06 e quindi di sospendere l’uso del tachigrafo ai veicoli pesanti in transito nell’area di Genova. Le mancate registrazioni dei tempi di guida e di riposo del personale viaggiante, infatti, vengono lette dalla Filt CGIL come una maniera per «impattare sulle condizioni di lavoro in termini di maggiore fatica, perdita di concentrazione e difficoltà di recupero psicofisico» e quindi – si legge in una nota – «potrebbe aumentare notevolmente il rischio di incidenti, purtroppo spesso mortali, sul lavoro e tra gli utenti della strada. Non è di questo che ha bisogno Genova».

Il sindacato, invece, ricorda di aver «pubblicamente ribadito in più occasioni la massima disponibilità dei lavoratori che rappresentiamo e la nostra apertura a valutare, con modalità condivise, possibili interventi operativi a sostegno della città, del settore e della sua economia. Questa richiesta di deroga va in direzione opposta a repentine e concrete soluzioni, per ritornare alla normalità, che invece con insistenza stiamo dal 14 agosto richiedendo a tutte le istituzioni interessate».

C’è invece da segnalare la posizione unitaria di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, vale a dire le sigle del comparto edile delle organizzazioni confederali che, per riportare al più presto Genova in una situazione di normalità, «hanno offerto la possibilità di ripensare all’organizzazione del lavoro con turni h24 per le attività legate all’emergenza. Ma non solo: da subito, è stata messa in campo la disponibilità ad agire sulla rimozione dei detriti e ad accelerare la consegna dei cantieri cittadini aperti».

da uominietrasporti.it

Giovedì, 06 Settembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK