Lunedì 30 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Tragico schianto tra due auto e un bus: coppia milanese muore durante la vacanza in Canada

Il dramma domenica pomeriggio. Morti due fidanzati milanesi di quaranta anni. L'accaduto

Avrebbe invaso la corsia opposta e avrebbe centrato in pieno un bus turistico. Poi, come in una tragica carambola impazzita, sarebbe finito contro una seconda auto. E a quel punto per lui e la sua compagna non c'è stato più scampo.

Dramma in Canada, dove due milanesi - i quarantenni Barbara Barbera e Massimiliano Mazzoleni - sono morti in un incidente stradale avvenuto verso le 4 di domenica pomeriggio sulla Highway 60, all'altezza dell'ingresso ovest del "Park Algonquin", un parco naturale dell'Ontario.

Lo schianto tra due auto e un bus
Massimiliano e Barbara, che aveva compiuto quaranta anni soltanto il giorno prima, si trovavano nel Nord America per le ferie estive e con ogni probabilità erano diretti proprio all'oasi naturalistica. Il loro viaggio, però, si è interrotto a pochi passi dall'arrivo. Stando a quanto riferito da Cbc News, la macchina della coppia - guidata dall'uomo - avrebbe sbandato e invaso l'altra corsia schiantandosi contro un pullman - vuoto - per poi finire la propria corsa contro un'altra vettura.

La coppia milanese è morta praticamente sul colpo, mentre il conducente del bus e le due persone a bordo della seconda macchina sono rimasti feriti in maniera lieve.

Barbara, la politica e la croce rossa
Originaria di Buccinasco, come la sua famiglia, Barbara nel 2007 aveva tentato la carriera politica candidandosi con la lista "Uniti per Buccinasco" e dal 2002, nonostante il lavoro alla Bnp di Assago, trovava il tempo per fare la volontaria con la Croce rossa. È "una notizia terribile – le parole del sindaco di Buccinasco, Rino Pruiti – che addolora tutta la comunità. Ci stringiamo alla famiglia di Barbara, è un grande dolore per tutti noi. Conoscevo Barbara personalmente: una giovane donna seria e intelligente, ecologista convinta, davvero una grande perdita per tutti noi".

"Appena saputa la notizia dal comandante dei carabinieri – ha aggiunto l'assessore Grazia Campese – mi sono recata dai genitori di Barbara per testimoniare la vicinanza dell'amministrazione e di tutta la città. La perdita di una figlia è un dolore straziante, atroce, un vuoto incolmabile. Siamo vicini alla famiglia e agli amici - ha concluso la Campese - ci stringiamo a voi e non vi lasceremo soli".

"La vita è un attimo, perché l’attimo che si sta vivendo fra un attimo è passato", il ricordo commosso di Filippo Errante, il sindaco di Corsico che con Barbara aveva condiviso l'esperienza in croce rossa. "Il mio pensiero è vicinanza alla famiglia per questo immenso dolore. Per noi volontari il ricordo di una amorevole compagna di tanti servizi, bella, solare, sempre disponibile, altruista. Ciao Barbara".

Massimiliano e l'Ironman
Massimiliano, originario di Trezzano, da un po' aveva lasciato Noviglio e si era trasferito in Danimarca per lavorare con il gruppo Siemens Gamesa.

Grande appassionato di sport, era un bravo triatleta. "Quest'anno per la seconda volta aveva finito il mezzo di Herning e aveva già messo in programma di voler finire un Ironman - il saluto di 'Mondotriathlon' accompagnato da una foto dai Massimiliano in bici -. Ci stringiamo intorno alla sua famiglia, tutti insieme per ricordarlo".

da milanotoday.it


Nel 2017 l’Osservatorio ASAPS ha registrato la morte di 37 italiani in 35 incidenti stradali avvenuti all’estero. In 16 casi si trattava di un viaggio di vacanza, 19 casi erano viaggi di lavoro.
In 12 incidenti sono rimaste coinvolte delle autovetture, in 14 dei motoveicoli, in 2 dei velocipedi, in 7 casi la vittima era un pedone. 21 gli incidenti avvenuti in Europa, 5 in Africa, 4 in Nord America, 3 in Asia, 1 in America Latina e 1 in Australia.
Nei soli primi 5 mesi del 2018, sempre secondo i dati dell’Osservatorio ASAPS,  sono già 21 i decessi di italiani in 19 incidenti stradali avvenuti all’estero. 4 per viaggi di vacanza, 15 casi per viaggi di lavoro. (ASAPS)

Mercoledì, 22 Agosto 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK