Sabato 14 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 15/11/2005

CAFFÈ GRATIS PER GLI AUTISTI? IDEA BRILLANTE, CHE IN ALTRI STATI GIÀ FUNZIONA DA ANNI. IL CASO DELL’AUSTRALIA

CAFFÈ GRATIS PER GLI AUTISTI? IDEA BRILLANTE, CHE IN ALTRI STATI GIÀ FUNZIONA DA ANNI. IL CASO DELL’AUSTRALIA
di Lorenzo Borselli



“Non guidare stanco”, dice questo cartello sull’autostrada che collega Perth a Geraldton. Poco più avanti, in area di servizio il caffè è gratis. (Foto Raffaella Zampetti, Western Australia)

(ASAPS) – Chi ha visitato l’Australia, sa di cosa parliamo. Le strade sono molto diverse dalle nostre, esattamente come la mentalità di chi le percorre. Limiti rigidi, che solo nel Western Australia consentono puntate a 110 km/h: per il resto, mai oltre i 100: non ci sono – salvo alcune brevi tangenziali cittadine – carreggiate separate, ma solo lunghi nastri d’asfalto drenante a doppio senso di marcia. Distanze lunghissime, nelle quali si possono percorrere centinaia di chilometri senza incontrate nessuno o senza trovare un’area di servizio. La stanchezza, dunque è sempre in agguato. Così, oltre ad un capillare servizio di vigilanza stradale, portato avanti per quanto possibile da pattuglie ad un operatore, il governo federale ha tappezzato le arterie di cartelli nei quali raccomanda di “dont drive tired”, “non guidare stanco”, mentre gli ospitali gestori delle stazioni di servizio – dove si trova di tutto (dal souvenir allo spuntino, dai medicinali alle radio HF) – sono pronti ad offrire caffè gratis ai drivers. Un sistema che funziona e che raccoglie da sempre il consenso dei tanti autisti dei Road Trains, giganteschi bisonti della strada costituiti da 3 o 4 rimorchi. Un caffè, un bicchiere d’acqua, due passi o un sonnellino. Insomma, un richiamo di cortesia e di gentilezza che ha portato un grande contributo alla sicurezza stradale. Ecco perché l’iniziativa italiana, di offrire gratis il caffè ai guidatori, è davvero un gesto sensato, oltre che gentile. (ASAPS).


Una Holden Commodore della Polizia Stradale australiana (foto Jim Bartok)



di Lorenzo Borselli

Martedì, 15 Novembre 2005
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK