Sabato 19 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 27/07/2018

Santa Maria Capua Vetere
False assicurazioni on line: stanato il "genio della truffa"

Clienti attirati da prezzi vantaggiosi. Arriva un meritato riconoscimento per la polizia municipale

Un'indagine che ha dato lustro al comando dei vigili urbani ed all'intera città. E' quella condotta dalla Polizia Municipale di Santa Maria Capua Vetere che ha individuato un truffatore, residente della città del Foro, che ha messo a segno alcune truffe nel modenese attraverso la vendita di polizze assicurative, vendute on line, poi risultate false.

Tutto ha avuto inizio qualche settimana fa quando un'auto viene fermata a Carpi ad un normale posto di controllo. Dalle verifiche era emerso come la polizza stipulata, con una nota compagnia assicurativa, risultasse falsa. Dopo lo sconforto l'automobilista ha rivelato di aver acquistato il contrassegno su internet, effettuando il versamento, attraverso ricarica postepay, ad un presunto agente assicurativo.

Dalle verifiche sul numero identificativo della prepagata si è scoperto che era stata accesa presso un ufficio postale di Santa Maria Capua Vetere. Da lì è stata trasmessa una nota al comando della polizia municipale, guidato dal comandante Salvatore Schiavone. Gli agenti, attraverso le loro indagini, hanno scoperto il truffatore che, con annunci sulla rete di polizze a prezzi decisamente convenienti - tra i 300 ed i 600 euro - aveva attirato diversi clienti, alcuni dei quali continuavano a pagare la quota semestrale o annuale per la polizza. L'uomo è stato così identificato con l'invio di tutta la documentazione che è stato inoltrato alla Procura competente, quella modenese, dove è stata sporta la denuncia da parte della vittima.

E per l'indagine condotta è arrivato il meritato riconoscimento per il comando sammatitano. Un tributo giunto attraverso una lettera da parte dell’Unione delle Terre d’Argine, per l’impegno e la professionalità profusa nello svolgimento di un’importante attività di indagine. La collaborazione tra il comando guidato dal colonnello Schiavone e l’Ente locale autonomo ha portato a brillanti risultati e nei giorni scorsi è giunta una missiva con la quale l’ispettore di polizia municipale dell’Unione delle Terre d’argine ha ringraziato il tenente sammaritano “per la preziosissima collaborazione nell’attività di indagine delegata – si legge nella missiva – dimostrando una grande professionalità nello svolgimento della predetta”.

L'unione Terre d'argine nasce nel 2006 per volontà dei consigli comunali di Carpi, Campogalliano, Novi di Modena e Soliera, offrendo una pluralità di funzioni e servizi: istruzione, servizi sociali, struttura tecnica in materia sismica (in seguito agli avvenimenti del 20 e 29 maggio 2012), gestione del personale, polizia municipale, sistemi informativi, pari opportuni.
 

di Attilio Nettuno


da casertanews.it



 Il “genio della truffa” è stato stanato dalla Polizia Municipale di S. Maria Capua Vetere. (ASAPS)

Venerdì, 27 Luglio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK