Martedì 20 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 19/07/2018

Lampeggi alla polizia e corsa sull'asse attrezzato a più di 150 km/h: controlli in borghese e multe

Schierate pattuglie in borghese per sanzionare "i furbetti del lampeggio". Per l'estate la polizia stradale intensifica la lotta a eccessi di velocità e distrazioni alla guida

Tolleranza zero nei confronti di tutti gli automobilisti che a causa di alcune condotte di guida pericolose come eccessi di velocità e distrazione al telefonino, mettono in costante pericolo la propria e altrui incolumità: è questo l’obiettivo del comandante della Polstrada di Chieti, Fabio Polichetti, che nel periodo dell’esodo estivo, caratterizzato da un aumento del flusso veicolare, ha intensificato le pattuglie e i servizi di polizia stradale.

Sono stati potenziati soprattutto i servizi autovelox, specie sull’asse attrezzato Chieti-Pescara, e i servizi telelaser (foto), che permettono una contestazione immediata dell’infrazione.

Nell’ambito di questi controlli ieri un automobilista è stato sanzionato per l’utilizzo improprio degli abbaglianti: l’uomo è stato beccato dalla pattuglia mentre era intento ad avvisare della postazione di polizia. Peccato che lo sfortunato automobilista stesse lampeggiando proprio ad un’auto con dentro gli agenti in borghese: per lui 41 euro di sanzione e 1 punto decurtato dalla patente.

E' andata decisamente peggio ad un 50 enne di Pescara che percorreva l’asse attrezzato in direzione Chieti ad una velocità di oltre 150 km/h (il limite previsto è di 90 km/orari). Per lui una sanzione gravissima: oltre mille euro, la perdita di 10 punti dalla patente e la sospensione della patente di guida fino a 12 mesi.

"Ben 550 le infrazioni contestate dall' inizio dell'anno, di cui 28 nei primi 15 giorni del mese di luglio. Nei prossimi giorni - avverte la Polstrada di Chieti -verranno intensificate le pattuglie in borghese anche al fine di contrastare l’ormai diffuso fenomeno dell’utilizzo degli smartphone alla guida, che sono la principale causa di incidenti stradali".

da chietitoday.it

Giovedì, 19 Luglio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK