Martedì 22 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 09/07/2018

Spiagge Sicure e contrasto al commercio abusivo ambulante: il ruolo della Polizia Locale nella nuova circolare del Ministro dell'Interno

Foto di repertorio dalla rete

Sul tema del commercio abusivo ambulante su spiagge e centri storici, in piena estate il nuovo Ministro dell'Interno Matteo Salvini emana una direttiva che vede come protagonista anche la Polizia Locale. Sul contrasto al commercio abusivo ambulante l'impegno della Polizia Locale è stato sempre al massimo livello, anche attraverso accordi tra l'Anci  (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e il Ministero dello Sviluppo Economico (cfr. Il Programma Nazionale di Azioni Territoriali Anticontraffazione  RAPPORTO CONCLUSIVO).

Nella direttiva emanata sono due le principali novità introdotte: la disponibilità di «qualche milione di euro» dal Fondo Unico Giustizia (Fug), «in corso di recupero», e il coinvolgimento diretto di sindaci e assessori che potranno anche pagare gli straordinari alle polizie locali per il pattugliamento delle spiagge.

Nella circolare si legge che "pur nella consapevolezza dei passi in avanti compiuti, il fenomeno mostra
ancora la sua pervasiva presenza sul territorio, continuando a determinare danni al sistema economico e fiscale, frequenti turbative dell’ordine pubblico, oltre a conseguenze ambientali e rischi per la salute, nonché a favorire il riciclaggio di denaro e lo sfruttamento della manodopera, soprattutto straniera.
Si tratta di un fenomeno che, saldandosi con altre fattispecie criminose o illegali diffuse soprattutto nei centri urbani più grandi o caratterizzati da un grande afflusso di turisti, incide in modo negativo sulla vivibilità delle nostre città alimentando il senso di insicurezza dei cittadini." il fenomeno si accentua nella stagione estiva, in specie nelle località marittime, nei centri storici delle città d’arte ed in occasione dello svolgimento di fiere e manifestazioni di pubblico spettacolo. Ruolo fondamentale dovrà avere il Comitato Provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per l'analisi del fenomeno e per decidere la stipula di protocolli d’intesa con le altre Amministrazioni pubbliche e le Associazioni rappresentative dei settori produttivi al fine della condivisione delle iniziative e delle misure occorrenti. I Prefetti dovranno assicurare la massima valorizzazione del ruolo delle Polizie locali, in ragione delle specifiche competenze ad esse attribuite sull’osservanza delle prescrizioni in tema di commercio, della capillare conoscenza del territorio e dell’esperienza maturata sul campo. A tale ultimo fine dovranno essere sensibilizzate le Amministrazioni locali affinché, nell’ambito delle promozione delle specifiche progettualità che coinvolgono il personale dell'ente locale.

In questo stesso senso, dovrà inoltre essere verificata l'eventuale disponibilità, in specie delle Associazioni di categoria dei settori produttivi più colpiti dal fenomeno, a contribuire finanziariamente, secondo modelli già sperimentati positivamente in alcune realtà territoriali, all’assunzione di personale con contratto di lavoro a tempo determinato a carattere stagionale, in attuazione dell’art. 22 del decreto legge n. 50/2017, convertito nella legge n. 97/2017. Analoga opera di sensibilizzazione andrà rivolta alle medesime Associazioni ai fini dell’incremento dei servizi di controllo del territorio, secondo le previsioni dell’art. 7 del decreto legge n. 14 del 2017, convertito nella legge n. 48 del 2017, in materia di sicurezza nelle città. L'applicazione del "Daspo urbano" dovrà essere esteso anche ai litorali.
Sui progetti e i finanziamenti che vedono il coinvolgimento anche delle Polizie Locali sarà emessa una apposita circolare da parte del Ministero dell'Interno.

>LEGGI LA CIRCOLARE


Sintesi dei contenuti della circolare. (ASAPS)

Lunedì, 09 Luglio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK