Mercoledì 23 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 05/07/2018

Pallet Epal falsi scoperti ad Asti
da TrasportoEuropa.it

La Guardia di Finanza ha individuato nel Comune di Castell'Alfero un capannone dove si producevano pedane marcate Epal senza avere le caratteristiche tecniche e con punzonatura non autorizzata.

La produzione e commercializzazione dei pallet in legno riutilizzabili è fonte di numerosi illeciti, sia sul piano fiscale, sia su quello della contraffazione. La scoperta più recente della Finanza è avvenuta all'inizio di luglio 2018, quando i militi hanno trovato in un capannone industriale di Castell'Alfero, in provincia di Asti, un'officina che produceva pedane e che le marchiava con il marchio Epal senza avere l'autorizzazione dell'organismo di certificazione, ossia la European Pallet Association e dalla sua consociata italiana Consorzio Servizi Legno- Sughero. Nel magazzino erano stoccati 650 pallet nuovi già pronti per la vendita e 200 blocchetti di legno marchiati per fabbricare altrettante pedane. La Finanza ha anche trovato 260 sigilli col marchio Epal. Al termine dell'operazione, la Finanza ha segnalato il titolare del magazzino, un astigiano di 78 anni, alla Procura per contraffazione, uso illegittimo dei marchi registrati, ricettazione e per aver immesso in commercio prodotti pericolosi. Infatti, i pallet che non rispettano le caratteristiche tecniche certificate possono rompersi durante la movimentazione e il trasporto, causando danni a persone o cose. 

da TrasportoEuropa.it

Giovedì, 05 Luglio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK