Venerdì 26 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 22/06/2018

Campagna di UPI, FMH e pharmaSuisse: «Pensa, informati, guida!»
Farmaci al volante: un pericolo fortemente sottovalutato

Sulle strade svizzere il pericolo dei farmaci che possono alterare la capacità di guida viene spesso sottovalutato. L'upi, Ufficio prevenzione infortuni, la Federazione dei medici svizzeri FMH e la Società Svizzera dei Farmacisti pharmaSuisse hanno lanciato una campagna per sensibilizzare tutti gli utenti della strada al problema dell'influsso dei farmaci, con l'intento di ridurre il numero di incidenti gravi.

I farmaci e la guida non danno sempre vita a una simbiosi perfetta. Ogni anno, sulle strade svizzere circa 150 persone vengono gravemente ferite o uccise in seguito al consumo di farmaci o di droghe. Stando ad alcuni studi, la cifra reale sarebbe però nettamente più elevata.

È vero che le persone affette da determinate malattie (epilessia, diabete ecc.) sono in grado di guidare solo grazie ad alcuni farmaci. Tuttavia, in Svizzera esistono all'incirca 3500 farmaci e rimedi ammessi in commercio che possono incidere sulla capacità di guida. Numerosi farmaci, ad esempio per curare raffreddore, febbre da fieno o emicrania nonché analgesici, pillole per la pressione o la combinazione di più preparati, possono compromettere la capacità di discernimento, la concentrazione o la capacità visiva. Molti di essi sono ottenibili senza ricetta.

Pazienti e specialisti ugualmente responsabili

Il messaggio «Pensa, informati, guida!» della campagna condotta da upi, FMH e Società Svizzera dei Farmacisti vuole attirare l'attenzione dei pazienti sulla questione, allo scopo di ridurre il numero di incidenti gravi. La campagna include manifesti, video, volantini ed etichette di avvertenza per le confezioni dei farmaci. Il materiale gratuito della campagna viene messo a disposizione degli specialisti della salute che consigliano clienti e pazienti sull'argomento, e può altresì essere ordinato online su www.farmaci-al-volante.ch.

I conducenti di veicoli che assumono farmaci dovrebbero osservare quanto segue.

• Informarsi presso uno specialista (medico, farmacista, droghiere) sui possibili effetti dei rimedi assunti. Spesso esiste un medicamento alternativo che non influisce sulla guida.
• Anche un cambiamento dei farmaci abituali, ad es. un dosaggio diverso, può alterare la capacità di guida, quindi è meglio discuterne con uno specialista.
• Attenzione all'assunzione dei sonniferi, in quanto gli effetti possono farsi sentire anche il giorno dopo.
• Attenersi al dosaggio prescritto o rivolgersi a uno specialista.
• Non bere alcol quando si prendono farmaci: può rafforzarne gli effetti.

Informazioni: è possibile scaricare le immagini illustrative su www.media.upi.ch.

Venerdì, 22 Giugno 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK