Domenica 23 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 16/11/2004

Nuovi limiti all’inquinamento acustico sulle strade Recente regolamento approvato dal Governo.

 

Nuovi limiti all’inquinamento acustico sulle strade
Recente regolamento approvato dal Governo.

Il Consiglio dei Ministri, ha di recente approvato un regolamento che pone sostanziali limiti all’inquinamento acustico di strade ed autostrade. Il provvedimento stabilisce l’ampiezza delle zone cosiddette di “attenzione” e fissa i decibel permessi  sulla principale rete viaria.
Per le autostrade e le principali strade extraurbane di nuova costruzione, la fascia entro la quale bisogna rispettare i valori massimi è di 150 metri. Gli stessi diventano 100 metri se si tratta di strade urbane di scorrimento ed i limiti sono fissati in 65 decibel di giorno e 55 di notte.
Per quanto concerne le autostrade e le strade extraurbane a carreggiate separate, invece, la fascia di attenzione è stata suddivisa in due parti: entro i 100 metri sono ammessi 70 decibel nelle ore diurne e 60 in quelle notturne; la seconda fascia, invece, è compresa tra i 100 ed i 250 metri ed i decibel scendono a 65 di giorno e 55 la notte.
Il regolamento approvato, pone anche limiti severi all’inquinamento acustico nei presi di edifici pubblici quali scuole, ospedali, case di cura o di soggiorno per anziani. In tutti questi casi, infatti, i decibel ammessi sono 50 durante il giorno e 40 la notte.
In città, le regole previste da questo provvedimento si applicheranno fino a 100 metri di distanza dalle strade di scorrimento, mentre per le altre vie saranno i singoli comuni a fissare il limite. Infine, è previsto che automobili, autocarri e autobus vengano sottoposti a controlli per accertare che il rumore non superi i valori rilevati in sede di omologazione.



Martedì, 16 Novembre 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK