Lunedì 20 Agosto 2018
area riservata
ASAPS.it su
Droga , News 23/03/2018

Trafficante di droga fermato in A1 con 4 chili di marijuana: arrestato

Operazione della polizia stradale di Firenze. La settimana scorsa un altro trafficante era stato scoperto con 13 chili di sostanze stupefacenti
L'auto fermata dalla Polstrada e la droga sequestrata



Firenze, 22 marzo 2018 - La polizia stradale di Firenze ha arrestato un uomo che, a bordo di una Ford Fiesta, stava trasportando droga: più di quattro chili di marijuana. E’ accaduto nel pomeriggio di mercoledì 21 marzo sull’A/1, vicino allo svincolo di Calenzano, dove l’auto è stata fermata da una pattuglia.

Un episodio analogo era già accaduto venerdì scorso, 16 marzo, quando un equipaggio della  Polstrada aveva arrestato un trafficante con più di tredici chili di hashish. "Pure l’operazione di mercoledì 21 marzo non è stata casuale _ si legge in una nota della Polstrada_ poiché i poliziotti erano lì apposta, sapendo che l’A/1 viene utilizzata dai malviventi per i loro loschi traffici".

Appena hanno visto l’auto piena di borse, troppe per una sola persona, i poliziotti si sono insospettiti, anche perché il loro computer di bordo segnalava che quel mezzo era senza la revisione. "Il fiuto degli agenti ha fatto centro _prosegue la nota_ poiché il conducente, di Reggio Calabria, pur se giovane era una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, tant’è che anni fa gli era stata sospesa la patente per quattro mesi. Gli investigatori hanno perquisito lui e l’auto, scovandovi dentro anche un borsone con all’interno più di quattro chili di marijuana, custodita in sette sacchetti di cellophane. Vistosi scoperto, l’uomo ha confessato che quel carico era da piazzare nel bergamasco e, a quel punto, la Polstrada lo ha arrestato per traffico di stupefacenti, sequestrandogli l’auto e la droga che, se immessa sul mercato nero, avrebbe potuto fruttare quasi dodicimila euro".



da lanazione.it

 


Ancora Marijuana sequestrata, ancora in autostrada in Toscana. (ASAPS)

Venerdì, 23 Marzo 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK