Domenica 29 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 09/03/2018

Fuggono dalla polizia, travolgono un'auto e si schiantano contromano a folle velocità: presi

I fuggitivi, in quattro su una Renault, hanno ignorato l'alt della polizia. L'accaduto
L'auto dei fuggitivi - Foto Giorgio Cermenati

Una fuga a tutta velocità sulla Milano-Meda. Poi, la folle corsa contromano per le vie di Cesano Maderno. Quindi, lo schianto e un ultimo, disperato tentativo di scappare a piedi.

Scene da film giovedì mattina tra il Milanese e la Brianza, teatro di un incredibile inseguimento terminato con un incidente e con l'arresto di due dei fuggitivi. Tutto è iniziato sulla superstrada, in direzione Milano, dove una Renault con a bordo quattro uomini ha ignorato l'alt di una pattuglia della polizia stradale e ha cercato di far perdere le proprie tracce.

La macchina dei fuggitivi, stando a quanto finora ricostruito, avrebbe percorso la Milano-Meda per poi imboccare l'uscita Cesano Maderno-Binzago, dove la corsa è terminata. Durante l'inseguimento, l'uomo alla guida della Renault ha causato due incidenti: il primo a Seveso, dove ha speronato un'auto che usciva da un distributore di benzina, e il secondo proprio a Binzago, in via Cavour, dove - dopo aver percorso la strada contromano a velocità sostenuta - si è schiantato contro due fioriere e un palo della luce.

Una volta scesi dall'auto, i quattro hanno tentato la fuga a piedi: due dei malviventi sono riusciti a scappare e gli altri sono stati raggiunti e arrestati.

Non è ancora chiaro, al momento, perché i quattro siano scappati al posto di blocco della polizia.
 

da milanotoday.it


Tutto è iniziato sulla superstrada, in direzione Milano, dove una Renault con a bordo quattro uomini ha ignorato l'alt di una pattuglia della polizia stradale e ha cercato di far perdere le proprie tracce. Due però arrestati. (ASAPS)

Venerdì, 09 Marzo 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK