Giovedì 26 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 08/03/2018

Cassino
Malore letale in palestra, muore giovane poliziotto

Il dramma si è verificato a Cassino dove Dino Carinci, 40 anni, viveva con la moglie e con i due figli. Colleghi e città sotto choc

E' stato stroncato da un infarto a soli 40 anni. Arduino Carinci, Dino per amici e colleghi, è stato colpito da un malore improvviso nella palestra nella quale si allenava abitualmente, nel centro di Cassino. Non appena si è accasciato al suolo lo stesso titolare ed amico che ha provato a rianimarlo in attesa dei soccorsi.

Quaranta minuti di rianimazione
I medici dell'Ares 118 per oltre 40 minuti hanno provato, con il defibrillatore, a far ripartire il muscolo cardiaco. Non c'è stato nulla da fare. Dino Carinci, per anni in servizio, come aggregato, presso il commissariato di Cassino, da qualche tempo era tornato in servizio a Roma presso la Polfer alla stazione Termini. Sposato con l'amata Laura Carnevale era padre di due bellissimi bambini. Appassionato di body building Dino era un vero atleta e un salutista convinto. I genitori sono i titolari dell'omonima pasticceria di via degli Eroi.

L'indagine
Sul posto anche i carabinieri della Compagnia di Cassino coordinati dal capitano Ivan Mastromanno e il magistrato Maria Beatrice Siravo. Sarà avviata un'indagine per capire cosa possa aver provocato il malore letale. Nella giornata di domani, venerdì 9 marzo, presso l'obitorio del 'Santa Scolastica' di Cassino verrà effettuata l'autopsia sul corpo di Dino Carinci. Il sostituto procuratore Siravo ha infatti aperto un'inchiesta. I carabinieri hanno avuto delega per svolgere alcuni accertamenti.

da frosinonetoday.it


Un infarto fatale.
Malore in palestra, muore giovane poliziotto
Non c'è stato nulla da fare. Dino Carinci, per anni in servizio, come aggregato, presso il commissariato di Cassino, da qualche tempo era tornato in servizio a Roma presso la Polfer alla stazione Termini. Sposato con l'amata Laura Carnevale era padre di due bellissimi bambini.
Le condoglianze dell’ASAPS.

Giovedì, 08 Marzo 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK