Mercoledì 25 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

SPAGNA, OPERAZIONE “SCUOLABUS”: LA DGT SGUINZAGLIA LA GUARDIA CIVIL
MIGLIAIA DI INFRAZIONI ACCERTATE, DECINE DI VEICOLI SEQUESTRATI: 5 CONDUCENTI SORPRESI SOTTO L’EFFETTO DI STUPEFACENTI

(ASAPS) MADRID, 9 marzo 2018 – Parliamo spesso di sicurezza dei bambini e l’ASAPS lo fa praticamente ogni giorno, pubblicando i dati dell’osservatorio dedicato a questa branca di sinistrosità stradale. In Spagna la DGT è passata all’azione, facendo scattare, lo scorso 23 febbraio, una massiccia operazione di “polizia stradale” sguinzagliando in tutta la penisola iberica migliaia di pattuglie della Guardia Civil: gli scuolabus controllati sono stati 3.557 e i processi verbali scattati al termine delle attività ispettive sono stati 1.416. Tanti, tantissimi: pensate che 5 conducenti sono risultati positivi ai narcotest (cioè, guidavano sotto l’effetto di stupefacenti!!!), mentre in 9 hanno violato i limiti di velocità. “Il consumo di droghe nella società – ha spiegato Gregorio Serrano, direttore della DGT a margine della conferenza stampa che ha illustrato i risultati – ha un riflesso diretto sui conducenti. Francamente non ci aspettavamo che tra essi ci fossero anche conducenti di scuolabus. È un fatto gravissimo e per questo incrementeremo i controlli e li estenderemo a tutto il trasporto pubblico e a tutti i conducenti professionali”. Molti verbali di contravvenzione sono stati elevati poi per il mancato uso delle cinture da parte dei piccoli passeggeri, con effetti diretti sul punteggio della patente dei conducenti, ma in 8 casi i veicoli sono risultati gravati da anomalie tecniche e quindi sospesi dalla circolazione. 1.024 scuolabus sono risultati sprovvisti delle autorizzazioni necessarie (fatto questo che comporta anche una sanzione penale), mentre 338 mezzi non erano in regola con gli obblighi assicurativi, poiché le società proprietarie non avevano contratto polizze con responsabilità illimitate. In altri 81 casi, i militari della Agrupación de Tráfico della Guardia Civil hanno rilevato anomalie sul funzionamento delle uscite di emergenza o delle porte di servizio, mentre ben 16 bus non avevano superato la prova di revisione: anche in questi casi i veicoli sono stati sequestrati. Infine: 17 conducenti non erano in regola con i tempi di guida e riposo, mentre in altri 30 controlli non è stata riscontrata a bordo la presenza di una persona incaricata della sorveglianza, come prevede la legge. Nel 2016 (ultimi dati disponibili), gli incidenti stradali che hanno visto in Spagna il coinvolgimento di scuolabus, sono stati in tutto 32: fortunatamente nessuna vittima ma solo 17 feriti. (ASAPS)


Una severissima campagna per la sicurezza degli scuolabus in Spagna. Anche 5 conducenti sotto l'effetto di droghe. (ASAPS)

Giovedì, 08 Marzo 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK