Martedì 24 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 08/03/2018

Fermato un furgone con 450 kg di rifiuti condominiali

Rifiuti indifferenziati che gli operatori non hanno, chiaramente, raccolto. L'amministratore ha quindi deciso di rivolgersi ad un soggetto non autorizzato: 6500 euro di multa a ciascuno

Quasi mezza tonnellata di rifiuti da smaltire chissà dove, sicuramente in maniera illecita. E' quanto hanno scoperto gli agenti della Polizia Locale fermando un furgone nelle vie della città. Aprendo il  portellone gli agenti si sono trovati di fronte a qualche decina di sacchi neri, pieni di  rifiuti solidi urbani.

Dalle indagini è emerso che l'autista del mezzo era stato contattato da un amministratore condominiale per caricare e "smaltire", in cambbio di alcune centinaia di euro, i rifiuti dell'isola ecologica condominiale. Si tratta chiaramente di un illecito, visto che l'autista non è assolutamente un soggetto autorizzato e non risulta iscritto nell'apposito Albo. 

Oltre al proprietario del furgone, e ad un'alltra  persona che aveva "collaborato" alla raccolta illecita, è stato multato anche l'amministratore di condominio: 6500 euro ciascuno. Il furgone è stato sottoposto a fermo amministrativo di un anno.

da trentotoday.it


Dalle indagini della Polizia Locale  è emerso che l'autista del mezzo era stato contattato da un amministratore condominiale per caricare e "smaltire", in cambbio di alcune centinaia di euro, i rifiuti dell'isola ecologica condominiale. Si tratta chiaramente di un illecito, visto che l'autista non è assolutamente un soggetto autorizzato e non risulta iscritto nell'apposito Albo. Ma dove li portavano? (ASAPS)

Giovedì, 08 Marzo 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK