Martedì 02 Marzo 2021
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 05/03/2018

'Pirata' su una Bmw rubata travolge madre e figlia: una muore, lui fugge dopo l'incidente

Viaggiavano a bordo della loro Nissan Juke quando sono state travolte da una persona alla guida di una Bmw 325 nera rubata, che poi è fuggita a piedi. L'impatto è stato fatale per una di loro, la madre di 73 anni seduta alla guida accanto alla figlia, una 45enne, rimasta ferita gravemente.

Teatro del tragico incidente sul quale indagano i carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso è stata la Strada provinciale 28, nell'area industriale tra Pieve Emanuele (Milano) e Lacchiarella (Milano). Giovedì sera, attorno alle 20.50. Un suv, quello delle donne, fermo in mezzo alla via e una berlina, quella rubata, abbandonata sui campi: è questa la scena che soccorritori, vigili del fuoco e militari si sono trovati davanti.

>FOTO

Sul posto l'azienda regionale emergenza urgenza ha inviato quattro ambulanze un'automedica. Per la donna più anziana non c'era nulla da fare. La figlia è stata trasportata al San Carlo in condizioni serie ma dopo un intervento chirurgico notturno i medici sono più ottimisti.

La Bmw 352, stando ai carabinieri, era stata rubata mercoledì a Trenzano (Brescia). Probabilmente, complice la neve, il conducente avrebbe perso il controllo durante un sorpasso e andando a sbattere contro l'auto sulla quale viaggiavano le donne. Dai primi accertamenti sembra che non ci siano testimoni. Per questo gli investigatori, che procedono per omicidio stradale e omissione di soccorso contro ignoti, si stanno affidando alle telecamere della zona e ai rilievi tecnici nell'abitacolo.

E' probabile che sull'auto ci fosse solo una persona perché lo sportello del lato passeggero della Bmw ha letteralmente schiacciato il sedile: se ci fosse stato qualcuno, questo il pensiero dei militari, sarebbe rimasto incastrato lì. Si dovrà capire se il pirata sia il ladro o un ricettatore, e verso dove sia fuggito dopo aver spezzato la vita della 73enne sul cadavere della quale è stata disposta l'autopsia.

da milanotoday.it

 

Lunedì, 05 Marzo 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK