Mercoledì 19 Febbraio 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi , Animali 26/02/2018

La capretta dispettosa in autostrada
Sopra la volta la capra campa, sotto la volta la capra crepa...

(ASAPS) Oggi vi vogliamo raccontare una storia leggera,  anche per stemperare un po’ il clima dai tanti  incidenti tragici.
Venerdì mattina, 23 febbraio, un pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Sampierdarena, turno 7/13,  verso le 12.15 riceve una nota dalla centrale: segnalazione di animale vagante sulla volta della galleria "Campursone 2", negli svincoli interni al casello di Genova Est.  Mentre il gregario e  la squadra viabilità dell’autostrada regolavano il traffico, Andrea, il capo pattuglia, ha preso atto che proprio sopra la volta c’era una bella capretta bianca che più che un animale vagante sembrava un animale curioso del traffico sottostante, anche un po’ troppo curioso perché, con insistenza ovina, guardava molto di  sotto.

Il capo pattuglia armandosi di tutte le buone maniere “pastorizie” possibili, decideva di arrampicarsi  sopra la volta, perchè la capra non si muoveva e continuava a guardare giù come se volesse valutare un salto in carreggiata... In pratica la simpatica ma imprudente  bestiola era finita lì ma non sapeva come tornare indietro. il gregge era circa  30 metri più in alto, vicino c'era anche un cane pastore che abbaiava,  ma il cane in modo molto disciplinato e in esecuzione alla sua funzione rimaneva di guardia al gregge. In pratica compito del nostro sovrintendete, una volta raggiunta la volta (ci si perdoni il gioco di parole)  è stato solo quello di mostrare alla capra dove passare per uscire di lì. Insomma si è trattato di realizzare una sorta di segnalazione manuale per convincere l’animale.

Per fortuna la capretta bianca si è rivelata  docile e dopo pochi istanti, dotata di animalesco buon senso (checché ne dica Sgarbi... capra, capra, capra ...) ha seguito il poliziotto della Stradale e ha raggiunto lentamente il gregge, dove si è guadagnata una dovuta e sonora sgridata del cane pastore che l’ha redarguita con un suo eloquente abbaiare. Ovviamente la pattuglia ha redatto gli atti per avvisare la concessionaria Aspi di porre una  ulteriore recinzione perchè in futuro altre caprette curiose non si affaccino pericolosamente sulla volta. 
D’altra parte è noto:  sopra la volta la capra campa, sotto la volta la capra crepa... (ASAPS)
 


 

Lunedì, 26 Febbraio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK