Domenica 09 Maggio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 16/02/2018

Tangenziale Sud
Folle fuga nella notte a bordo della sua Jaguar: multa da 20 mila euro per una 36enne

Dopo l'alt intimatole dalla Stradale nei pressi di Verona Sud, la donna 36enne al volante della sua Jaguar ha preferito fuggire lungo l'autostrada A4, dando così vita ad uno spericolato inseguimento conclusosi con il ritiro della patente e il sequestro della sua vettura sportiva

Nella notte tra mercoledì e giovedì la polizia stradale ha inseguito una Jaguar XF da Verona Sud fino a Padova Ovest e poi ancora fino alle gallerie di Monte Berico, nei pressi del casello di Vicenza Ovest. Un lungo inseguimento quello riportato da VicenzaToday, iniziato quando mancava poco alla mezzanotte e che ha visto protagonista un'improvvida 36enne a bordo della sua autovettura sportiva lanciata in una folle corsa ai 200 chilometri orari.

Nonostante l'alt intimato dai poliziotti, infatti, la donna ha preferito intraprendere una spericolata fuga che si è protratta a lungo, dipanandosi tra numerose infrazioni del codice stradale: sorpassi azzardati, compiuti anche sulla corsia di destra, eccessi di velocità e infine l'abbattimento del guard rail per effettuare il cambio di corsia e l'inversione di marcia a Padova, da dove si è poi rimessa a correre in direzione di Vicenza.

La donna, una 36enne di origine bulgara, è stata quindi bloccata da alcune pattuglie della polizia stradale che nel frattempo avevano ricevuto la segnalazione dei colleghi e si erano appostati pronti ad intervenire. Una volta scesa dalla sua Jaguar, la 36enne si è scagliata contro gli agenti profferendo svariati insulti, nonché rifiutandosi di sottoporsi all'alcoltest. Il bilancio finale di questa sua folle corsa si rivelerà al termine piuttosto pesante per lei: sequestro della Jaguar, patente ritirata e una multa da 20 mila euro, oltre alla denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

da veronasera.it


La folle velocità della signora, fra inversioni di marcia, abbattimento di guard rail. insulti e rifiuto dell’alcol test.
Protagonista un'improvvida 36enne bulgara a bordo della sua autovettura sportiva lanciata in una folle corsa ai 200 chilometri orari.
Si è poi  scagliata contro gli agenti profferendo svariati insulti, nonché rifiutandosi di sottoporsi all'alcoltest. Il bilancio finale di questa sua folle corsa si rivelerà al termine piuttosto pesante per lei: sequestro della Jaguar, patente ritirata e una multa da 20 mila euro, oltre alla denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. (ASAPS)

Venerdì, 16 Febbraio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK