Domenica 25 Febbraio 2018
area riservata
ASAPS.it su

Foligno
Un diverbio tra automobilisti si trasforma in una aggressione, giovane colpito con una mazza finisce in ospedale

E' accaduto sabato scorso in zona Sant'Eraclio. Indagini in corso da parte del Commissariato di Foligno. Il giovane è stato dimesso

Un diverbio tra automobilisti si sarebbe trasformato in una aggressione, con un giovane di circa 20 anni finito in ospedale. E' quanto accaduto sabato 3 febbraio a Foligno, in zona Sant'Eraclio. Secondo quanto ricostruito, a seguito di un banale diverbio, il presunto aggressore avrebbe inseguito l'auto con a bordo il giovane poi, una volta accostatosi, la discussione si sarebbe riaccesa,

A quel punto, dall'interno della propria auto, il conducente avrebbe tirato fuori una mazza e colpito il giovane, che è stato portato in ospedale di Foligno. Dimesso fortunatamente senza gravi conseguenze, i medici gli hanno diagnosticato una ferita giudicata guaribile in due settimane. Sul posto anche gli agenti del Commissariato di Polizia di Foligno, diretto dal vice questore aggiunto Bruno Antonini che hanno avviato tutti gli accertamenti del caso a seguito della denuncia del giovane. Si indaga sull'accaduto.

da perugiatoday.it


Aggressività infinita sulle strade! Nei primi 11 mesi del 2017 l’Osservatorio ASAPS ha registrato 165 aggressioni gravi per liti stradali fra automobilisti a seguito delle quali sono morte 5 persone e 198 sono rimaste ferite, 39 delle quali hanno riportato lesioni molto gravi. In 27 casi (16,4%) uno dei protagonisti era straniero. In 36 casi (21,8%) gli aggressori hanno utilizzato armi proprie (pistole, coltelli ecc.) in 29 episodi gli aggressori hanno utilizzato armi improprie (mazze, ombrelli, cacciaviti, o la stessa vettura, ecc. ). (ASAPS)

Lunedì, 05 Febbraio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK