Venerdì 18 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su

Lancio di sassi dal cavalcavia contro le auto: i due arrestati escono dal carcere

Sì, erano sul cavalcavia "incriminato", ma non sarebbero loro quelli che hanno lanciato sassi giù sull'Adriatica: è questo, in sostanza, quanto avrebbero spiegato i due uomini arrestati dai Carabinieri

Sì, erano sul cavalcavia "incriminato", ma non sarebbero loro quelli che hanno lanciato sassi giù sull'Adriatica: è questo, in sostanza, quanto avrebbero spiegato i due uomini che domenica sono stati arrestati dai Carabinieri con l'accusa di aver lanciato dei sassi dal cavalcavia vicino all'Esp contro un'auto di passaggio, tanto da essere finiti arrestati dopo un tempestivo intervento della pattuglia dei carabinieri. Dopo averli interrogati e convalidato l'arresto, giovedì il Gip ha disposto la scarcerazione dei due, un 19enne ivoriano residente nel forese e un 24enne della Guinea residente a Ravenna,  valutando insufficiente la gravità indiziaria.

Le vittime avrebbero riconosciuto nei due giovani incensurati gli autori dell'atto vandalico, che avrebbe potuto concludersi con conseguenze ben più gravi. Ma i due hanno negato di aver lanciato alcunchè e, in Tribunale, hanno spiegato di essere saliti sul cavalcavia per raggiungere l'Esp a piedi da viale Randi. E' probabile che, per fare luce sulla vicenda, venga disposta una perizia sull'automobile colpita, una Bmw con a bordo due fidanzati di Bologna, per i quali resta uno spavento che difficilmente potranno dimenticare. I due, ora a piede libero, non vedono comunque cadere le accuse nei loro confronti.

da ravennatoday.it


Dicono di non essere stati loro. Scarcerati, ma ancora indagati. (ASAPS)

Venerdì, 02 Febbraio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK