Giovedì 18 Gennaio 2018
area riservata
ASAPS.it su

Primo fine settimana di Gennaio
Un inizio 2018 con dati preoccupanti
Aumenta il numero complessivo dei sinistri e quello dei feriti
Raddoppiano le vittime con 16 decessi contro i 7 del 2017 

(ASAPS) Secondo i rilievi della Polizia Stradale e dei Carabinieri (ai quali si dovranno aggiungere poi quelli delle Polizie Locali) rispetto al corrispondente fine settimana dello scorso anno 6-8 Gennaio 2017) aumenta il numero complessivo dei sinistri (486 rispetto ai 362 del 2017), in aumento il numero dei feriti (365 contro i 248 del 2017).
Raddoppiato il numero delle vittime con 16 decessi, rispetto ai 7 del 2017.
Gli  incidenti mortali con coinvolgimento di veicoli a 2 ruote sono stati 2, pari al 12,5% del totale.
Il 56,2% dei sinistri mortali (9 su 16 incidenti per l’esattezza) è derivato dalla perdita di controllo del veicolo da parte del conducente.
Nella fascia oraria notturna 22/06 si sono verificati 4 incidente mortale con 4 decessi.
Delle 16 vittime, 5 avevano un’età inferiore ai 30 anni.
Di seguito sono posti a confronto i dati relativi ai citati fine-settimana:

 

 


5-7
Gennaio
2018

 

 

6-8
Gennaio
2017

 

 

8-10
Gennaio
2016

 


9-11
Gennaio
2015

 

Totale incidenti  

486

362

596

549

Persone decedute

16

7

7

13

Persone ferite 

365

248

442

410


Nell’ultimo fine settimana Polizia Stradale ed Arma dei Carabinieri hanno attivato i consueti dispositivi di prevenzione e di vigilanza stradale impiegando, in totale, 28.357 pattuglie. Le stesse hanno proceduto a contestare 11.685 violazioni del Codice della strada con 17.776 punti decurtati, 348 patenti di guida e 354 carte di circolazione ritirate. Sono stati 9.433 i conducenti controllati, con etilometri e precursori, a verifica delle condizioni psico-fisiche durante la guida. (ASAPS)

Martedì, 09 Gennaio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK